Eiaculazione precoce Epdays: tornano le visite gratuite

immagine

Torna l'appuntamento con gli EpDays. Il 24, 25 e 26 maggio prossimi, sarà possibile effettuare una visita gratuita volta alla cura ma anche alla prevenzione dei dei problemi legati all'eiaculazione precoce. Organizzata dalla Società Italiana di Andrologia, in collaborazione con la Società Italiana di Andrologia e Medicina della Sessualità e alla Società Italiana di Urologia, l'EpDays è rivolto soprattutto a chi spesso tenda a minimizzare il problema, e in alcuni casi anche a nasconderlo.

L'iniziativa, che si ripete circa ogni 6 mesi, ha proprio lo scopo di rendere meno "imbarazzante" il problema, facendo riflettere sul fatto che non è questione di virilità ma di salute. In Italia, secondo alcuni dati Eurisko sono circa 3 milioni e mezzo gli italiani che soffrono di questo fastidioso disturbo che, nel tempo, può anche rendere difficile i rapporto di coppia. Di essi, il 63% ha un'età che va dai 31 ai 50 anni, il 62 % ha una relazione stabile (è sposato o convive), il 60% ha uno o più figli, il 78% ha un'istruzione superiore e il 70% non ha alcun problema di salute.

Ma nonostante le difficoltà, solo il 9% di chi ne soffre decide di sottoporsi ad una visita medica. Per incentivare a salvaguardare la propria salute, sotto questo punto di vista, oltre 500 andrologi offriranno la loro esperienza, gratuitamente. Basta prenotare al numero verde 800.933318. Oppure consultando l'apposita pagina del sito, è possibile trovare il centro più vicino a casa.

In più, sempre sul sito disposizione un test di autovalutazione, che potranno fare sia i maschietti che le femminucce, per comprendere ancora prima della visita se qualcosa non va.

Insomma, meglio non correre dal dottore solo quando si sta male, ma cerchiamo, finchè è possibile di prevenire disturbi evitabili grazie ad iniziativa come l'EpDays. Non c'è cosa migliore che sentirsi dire da un esperto: "Hai una salute di ferro".

Francesca Mancuso