Emilio Fede lascia il Tg4

Fonte Foto: BuisnessPeople.it

Emilio Fede è stato licenziato da Mediaset e non sarà più a capo del Tg4. A sostituirlo alla conduzione del telegiornale di cui era ormai diventato un volto storico sarà Giovanni Toti, già direttore responsabile di Studio Aperto.

La decisione sarebbe giunta a seguito dei fatti di cui Emilio Fede si sarebbe reso protagonista negli scorsi giorni. Il giornalista avrebbe tentato di depositare in una banca Svizzera una somma molto ingente, pari a circa 2,5 milioni di euro. Gli impiegati della banca si sarebbero però rifiutati di compiere le operazioni necessarie al deposito.

Fede si è immediatamente affrettato a smentire la notizia, definendola, sulle pagine del Corriere, come totalmente falsa ed inventata di sana pianta. A suo parere qualcuno avrebbe agito contro di lui diffondendo informazioni non veritiere sul suo conto, in modo da accelerare la sua dipartita dal Tg4.

Fede avrebbe sottolineato come, data la situazione complicata in cui già si trovava per via delle accuse di favoreggiamento della prostituzione legate al caso Ruby-Berlusconi, non avrebbe mai compiuto una mossa tanto azzardata come quella di presentarsi presso una banca svizzera con una valigetta colma di contanti.

La sostituzione di Fede è stata annunciata da Mediaset tramite una nota ufficiale che, dopo i ringraziamenti rivolti al giornalista per il lavoro svolto nel corso di numerosi anni di collaborazione (Fede era alla guida del Tg4 dal 1992) e per il contributo apportato alla nascita dell'informazione nel gruppo televisivo, recita le seguenti parole:

"In una logica di rinnovamento editoriale della testata, cambia la direzione del Tg4. Dopo una trattativa per la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro non approdata a buon fine, Emilio Fede lascia l'azienda".

La parabola discendente di Emilio Fede era già iniziata alcuni mesi fa, a partire dalle indagini per concorso in bancarotta fraudolenta, che avevano visto coinvolto anche Lele Mora. Eppure Fede non se la sente ancora di dire addio al suo pubblico, convinto che Mediaset sarà il suo futuro. Fede c'è e ci sarà ancora.

Marta Albè