D'Alessandro rimpiange Santoro e la Dandini, ma prepara il rilancio di Rai2

Fonte Foto: ArcipelagoAdriatico.itCome ben sappiamo, l'estate appena conclusasi è stata rovinosa per la Rai, che nel giro di un paio di mesi ha perso due dei conduttori che garantivano alla rete risultati più che positivi per quanto riguarda ascolti ed apprezzamento di pubblico.

 

Prima Michele Santoro e poi Serena Dandini hanno lasciato orfana la televisione di Stato delle sue trasmissioni di punta. Il neodirettore di Rai2, Pasquale D'Alessandro, salito in carica poco dopo l'addio di Santoro, ha dichiarato di sentire la mancanza di entrambi.

 

Ha infatti ammesso pubblicamente che avrebbe voluto che la Dandini rimanesse tra loro e che sarà difficile toccare le vette di share che venivano facilmente raggiunte da "Annozero", con i suoi 5 milioni ed oltre di telespettatori.

 

La sua opinione si scontra con le decisioni prese di recente dai membri del Cda Rai, la cui maggioranza ha votato pochi giorni fa a favore dell'estromissione di "Parla con me" dai palinsesti. Ci si chiede dunque quanto a lungo le idee appena espresse permetteranno al direttore di rimanere in carica senza creare scompiglio.

 


D'Alessandro ha però promesso di impegnarsi fino in fondo per il rilancio della rete, che ha intenzione di promuovere attraverso le parole d'ordine della contaminazione e dell'eccentricità, in particolare a partire dal prossimo anno, visto che al suo arrivo i palinsesti fino a fine dicembre erano già stati fissati.

 

Nel frattempo si riparte con la nuova edizione di "Quelli che il calcio", la cui conduzione è affidata a Victoria Cabello e con il nuovo talent-show "Star Academy", affidato alla guida del neopapà Francesco Facchinetti, che andrà in onda a partire da giovedì 27 settembre, nella stessa fascia oraria che era occupata da Santoro ed in contemporanea con "X-Factor", che verrà trasmesso da Skyuno a partire da ottobre.

Marta Albè