Tutti cuochi provetti grazie alla tv? C'è solo l'imbarazzo della scelta

Alessandro Borghese

La passione degli italiani per la cucina casalinga era sembrata andare un po'scemando nel corso dell'ultimo decennio, al richiamo del panino al volo, del fast food e dell'imprescindibile rito dell'aperitivo fuori casa.

 

Sarà colpa e merito della crisi, sarà che sempre più giovani sono attenti a seguire un'alimentazione sana e preferiscono preparare da sé anche il pranzo da consumare durante la pausa a scuola o al lavoro, ma in ogni caso la conseguenza è che la maggior parte di noi ama sentirsi un po'chef e preparare nuovi piatti, anche improvvisati, per sé e per gli amici.

 

La tv se ne è accorta immediatamente ed ha deciso di spettacolarizzare la cucina a tutte le ore per non rischiare di farci rimanere privi di idee al momento del pranzo o della cena. Il tutto era partito un po'in sordina nel 2000 con "La prova del cuoco" di Antonella Clerici, che ha iniziato a svelare i trucchi e le ricette segrete di ogni massaia che si rispetti, con un occhio anche alla nostra cucina tradizionale.

 

Un decennio dopo le trasmissioni dedicate alla cucina sono spuntate come funghi e ci ritroviamo così a dover scegliere se il nostro chef guida del giorno dovrà essere Alessandro Borghese, che spopola con i suoi programmi tra RealTime e La7, o l'ex naufrago Simone Rugiati, con il suo "Cuochi e fiamme".

 

Non manca poi la più diretta rivale di Antonella Clerici, l'amatissima Benedetta Parodi, sempre intenta a preparare pranzi e cene per sfamare la famiglia e gli amici. Il suo passaggio da Canale5 a La7 è recentissimo, ma i fan non l'hanno di certo abbandonata e i suoi libri sono ormai una piccola bibbia per chi ha bisogno di ricette rapide, e soprattutto molto ricche.

 

E se si volesse curiosare oltreoceano? Basta sintonizzarsi su "Hell's Kitchen" e prepararsi a sottomettersi all'intransigenza culinaria di Chef Ramsey o seguire le avventure di Buddy Valastro, l'artista delle torte più decorate e assurde del mondo, da ammirare soltanto da lontano soprattutto se si è a dieta.

 

È incredibile a dirsi, ma i programmi di cucina attualmente in onda in tv sono più di venti e presentatori e concorrenti sembrano non vedere l'ora di sbandierare quei segreti della nonna che una volta rimanevano custoditi in un ricettario da tenere sotto chiave per le future generazioni. E a dire la verità, è proprio questo che a noi un po'manca.

Marta Albè