Miss Italia apre alla taglia 44. Avremo Miss Curvy

Fonte Foto: GoNews.it

Il concorso per eleggere la reginetta di bellezza italiana giungerà quest'anno alla 72esima edizione. Nel corso degli ultimi anni "Miss Italia" non è stato esente da critiche, soprattutto da parte di chi non approva il binomio bellezza-magrezza.

 

Gli organizzatori del concorso sono andati probabilmente alla ricerca di una maniera per redimersi dalle accuse di superficialità e discriminazione che ogni hanno piovono sulla kermesse, che abbandona stavolta la location di Salsomaggiore per spostarsi a Montecatini Terme.

 


Ecco quindi un'inattesa apertura relativa ai canoni estetici da rispettare per poter aspirare ad essere elette Miss. Alle selezioni in vista del prossimo concorso sono state ammesse anche le ragazze che indossano la taglia 44. Per la vincitrice all'interno di tale nuova categoria è stata istituita un'apposita fascia, dal nome inequivocabile di "Miss Curve d'Italia".

 

Avremo dunque un'inedita Miss Curvy. Una bellezza con le curve, che supera la canonica taglia 42, sarà forse considerata meno perfetta delle altre, più magre? È proprio questo il punto che convince di meno. Resta anche in dubbio il fatto che una ragazza che indossa la taglia 44 sia da considerare fuori forma ed imperfetta e, di conseguenza, da catalogare in una categoria a sè stante. Poiché, oggettivamente, non lo è.

 

E voi, cosa ne pensate?

Marta Albè