Coppetta mestruale: i motivi per sceglierla

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dopo averla provata è difficile tornare indietro: stiamo parlando della coppetta mestruale, sempre più gettonata tra le donne. Negli ultimi anni, infatti, la coppetta è diventata una valida e comoda alternativa ai classici assorbenti o ai tamponi. Secondo una ricerca pubblicata su Lancet Public Health, oltre il 70% delle donne che l’ha utilizzata almeno una volta sceglie di continuare a farlo. Tuttavia, persistono ancora alcune preoccupazioni, legate principalmente all’inserimento e rimozione e a eventuali irritazioni.

Ma quali sono tutti i vantaggi della coppetta?

Sicurezza e affidabilità 

Le coppette sono sicure e affidabili e non causano arrossamenti e irritazioni provocati generalmente dal contatto delle parti intime con gli assorbenti esterni. Inoltre, l’igiene personale grazie alla coppetta diventa molto più semplice. A confermare il livello di sicurezza e affidabilità, rispetto agli assorbenti tradizionali, è una serie di studi del Lancet Public Health condotti su circa 300 donne provenienti da varie parti del mondo. Il risultato è che le perdite sono simili in 3 delle ricerche effettuate e significativamente inferiori con le coppette mestruali nella quarta. Inoltre, rispetto ai classici assorbenti, l’utilizzo delle coppette non è stato associato a un aumentato rischio di infezioni.

Praticità e comodità

Se pensate che le coppette siano scomode o difficili da inserire, vi sbagliate. Naturalmente occorre fare un po’ di pratica per il corretto inserimento della coppetta mestruale, trovare la giusta angolazione e imparare a capirne il corretto posizionamento. La coppetta mestruale è innanzitutto una garanzia di libertà.

Sostenibilità e costo accessibile

Gli assorbenti igienici usa e getta hanno un impatto non indifferente sull’ambiente, mentre la coppetta rappresenta un’alternativa eco-sostenibile.

Inoltre, se si pensa a quanti soldi spende ogni donna nel corso della propria vita per l’acquisto degli assorbenti e si confronta la cifra con il costo di una coppetta, il paragone non regge. Un altro aspetto da non sottovalutare è che nel nostro Paese gli assorbenti vengono considerati ancora dei beni di “lusso” e sono sono tassati in modo spropositato. 

Maggiore comfort durante i rapporti sessuali

È  possibile indossare la coppetta mestruale durante un rapporto sessuale? Nella maggior parte dei casi, la risposta è sì e senza fastidio o imbarazzo. Inoltre, grazie alle coppette più innovative, il partner potrebbe anche non accorgersi della sua presenza.

La domanda che molte donne si pongono sull’uso della coppetta riguarda le controindicazioni. Ma quali sono? In realtà la coppetta mestruale è completamente igienica e sicura per le donne e lo è ancora di più se si rispettano alcune regole di buon senso. Innanzitutto, la più semplice è quella di lavarsi bene le mani prima di utilizzare la coppetta e di sciacquarla con acqua (e eventualmente con un pochino di detergente intimo) tra lo svuotamento e il reinserimento. Imparare ad usare la coppetta può essere una buona occasione proprio per dedicare più tempo a se stesse e alla propria salute, oltre che per conoscere meglio il proprio corpo.

Uno degli ostacoli più comuni che chi inizia ad utilizzare la coppetta mestruale può incontrare riguarda le piccole perdite dopo l’inserimento. Se ci sono delle perdite significa che la coppetta non è stata inserita in modo corretto e che bisogna rimuoverla e riprovare. Infatti la coppetta ben posizionata crea un sigillo che impedisce le perdite. Un consiglio: è meglio avere a disposizione due coppette di dimensioni diverse, una più grande per i flussi più abbondanti e la notte e una più piccola per gli ultimi giorni del ciclo o per chi ha il flusso più leggero.

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin