Cancro: dagli agrumi una possibile cura

agrumi cancro

Agrumi, preziosi alleati contro il cancro. Proprio negli agrumi potrebbe nascondersi il segreto per curare il cancro. Questi frutti erano già stati oggetto di ricerca da parte della scienza al fine di individuarne i benefici per la prevenzione e la cura dell'ictus e delle malattie cardiache. Ora l'attenzione degli esperti si è concentrata sul cancro.

La pectina modificata presente negli agrumi avrebbe rivelato molteplici capacità e proprietà anticancro. La sostanza, chiamata MCP, è stata oggetto di uno studio pubblicato da parte della rivista scientifica American Journal of Pharmacology and Toxicology. I ricercatori della Indiana University hanno valutato la capacità della sostanza di rimuovere i metalli pesanti e di bloccare la proteina pro-infiammatoria galectina-3.

Hanno inoltre osservato la possibile interazione tra la pectina MCP e i trattamenti a base di chemioterapia. Già da studi precedenti era stato evidenziato come l'MCP potesse provocare la morte (apoptosi) delle cellule tumorali in riferimento al cancro alla prostata in una forma particolarmente aggressiva e difficile da trattare.

Le pectine sono di norma assimilabili con difficoltà da parte dell'organismo. Per questo motivo i ricercatori sono intervenuti con una modifica della pectina contenuta negli agrumi, in modo tale da ridurre le dimensioni delle sue fibre e così da permettere all'organismo di assorbire le molecole e di beneficiare degli effetti terapeutici della sostanza.

Il ricorso all'MCP si sarebbe rivelato utile in caso di tumori della pelle, della prostata, della mammella e del colon. La pectina modificata sarebbe inoltre in grado di agire per fermare la formazione di nuovi vasi sanguigni che alimentano i tumori. In questo modo è possibile prevenire le metastasi del cancro. Sarebbe infine in grado di rendere la chemioterapia più efficace e di ridurne gli effetti collaterali.

Marta Albè

Leggi anche:

- Agrumi: alleati del cuore

- Agrumi contro l'ictus