Melograno: un nuovo rimedio contro le metastasi

immagine

Le proprietà antitumorali del melograno sono già note. Qualche tempo fa uno studio dimostrò proprio la sua capacità di contrastare il cancro al seno.

Ma secondo una recente ricerca, condotta presso l'Università della California di Riverside e diretta dalla dottoressa Manuela Martins-Green, il succo di melograno sarebbe in grado di ostacolare anche le metastasi.

Grazie alla presenza di sostanze come fenilpropanoidi, acidi idrossobenzoici, flavoni e acidi grassi coniugati, il melograno limiterebbe il rischio di metastasi soprattutto legate al tumore alla prostata. E nella maggior parte dei casi si tratta di metastasi ossee.

Il segreto starebbe nella diminuzione vera e propria della possibilità migratoria delle cellule tumorali e dell'inibizione - contemporaneamente - di una particolare proteina, emessa dal midollo osseo, in grado di attirare le cellule cattive.

Lo studio, presentato durante il congresso annuale dell'American Society for Cell Biology, che si sta svolgendo a Philadelphia, potrebbe condurre alla creazione di nuovi farmaci anti-metastasi, non soltanto nei casi di cancro alla prostata.

Spiega Martins-Green: "I geni e le proteine coinvolti nel movimento delle cellule di tumore prostatico sono gli stessi coinvolti nella migrazione fuori sede di cellule di tumori diversi". A breve il succo di melograno sarà testato su cavie animali affette da cancro alla prostata.

Francesca Mancuso