Atelofobia: le donne hanno paura delle proprie imperfezioni

dieta52

Si sa, la perfezione non esiste… eppure sembra essere nata una nuova "malattia", la Atelofobia: ovvero la paura di non essere perfetti. Naturalmente ad essere maggiormente colpite sono le donne, mai contente di quello che vedono allo specchio e addirittura fobiche rispetto ad alcuni particolari sgraditi del proprio corpo. A dirlo è un sondaggio compiuto online dal dottor Paolo Mezzana, specialista in chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica.

Dalle interviste è emerso che l'82% delle donne non si sente bella ma si definisce "normale" o "niente di che" e il 35% cambierebbe volentieri diversi aspetti della propria fisicità. La sindrome dell'atelofobia ha dei sintomi che possono essere più o meno evidenti: scontentezza, generale malessere, senso di inadeguatezza e altro. Ma la cosa preoccupante è che sembra essere diventata attualmente uno dei problemi più diffusi tra le donne.

"L'atelofobia – ha dichiarato il dottor Mezzana – è una patologia seria che per alcune donne può diventare un ostacolo per la vita lavorativa e personale. Il processo ha origine a livello cerebrale ed è molto complicato porvi rimedio a livello fisiologico, ma è possibile offrire alla paziente un sostegno psicologico e suggerirle alcune soluzioni che le consentano di valorizzare i suoi pregi".

Non è un caso che "molte donne si rivolgano a chirurghi plastici per correggere difetti che non esistono" ha poi aggiunto Mezzana. Tra i particolari meno graditi alle donne ci sono la pancia e il naso mentre poche cambierebbero i propri occhi e le proprie labbra.

Leggi anche:

Chirurgia plastica: rifarsi il seno riduce sensibilità

Pin It