Sesso: non è uguale per tutti. Ecco i significati del rapporto d'amore in base all'età

Il sesso non è uguale per tutti, ma ognuno ha una propria concezione e una propria idea su di esso. Lo ha rivelato una ricerca svolta dall'Istituto Kinsey. Lo studio ha sottoposto tale domanda: "Quando dite di aver fatto sesso, qual è la cosa più intima che avete fatto?".

Ad aver risposto a questo intimo quesito sono stati 204 uomini e 282 donne di età compresa tra i 18 e i 96 anni. Ebbene, è emerso che non tutti vediamo l'atto sessuale allo stesso modo. Ma diamo un pò di cifre per spiegare meglio. Il 95% degli intervistati ha risposto che fare sesso implica necessariamente il contatto tra pene e vagina. Ma la percentuale scende all'89% quando l'uomo non raggiunge l'orgasmo.

Non è considerato sesso neanche un rapporto orale per il 30% di chi ha risposto alla domanda. Ma in merito a quest'ultimo dato va fatta un'analisi in base all'età deli intervistati: il 77% dei giovani fino a 29 anni lo considera attività sessuale, ma il valore scende fino al 50% quando a rispondere sono gli over 70, per i quali non si tratta di sesos vero e proprio.

Brandon Hill, uno dei ricercatori del team dell'Istituto Kinsey ha spiegato: "Medici, genitori ed educatori devono stare molto attenti a non presumere che la loro definizione di sesso sia la stessa della persona con cui stanno parlando". E aggiunge: "Se qualcuno non considera certi comportamenti come sesso potrebbe non prestare attenzione ad avvertimenti ad esempio sulla salute. Se un medico chiede a un paziente quanti partner ha avuto, ad esempio nel caso di una malattia a trasmissione sessuale, la risposta potrebbe variare a seconda delle percezioni del soggetto''. Non si tratta quindi di una banale ricerca statistica fine a se stessa.

Un altro recente sondaggio, svolto in Gran Bretagna, si è occupato della vita sotto le lenzuola vista dalla prospettiva femminile. In esso è emerso che la donna del nuovo millennio è una vera propria bomba sexi sotto le lenzuola. Il 48% delle intervistate ha ammesso di aver recitato l’orgasmo almeno una volta, ma almeno il 10% di essi ha riferito di farlo spesso. Rilevante anche un altro dato: Il 7% delle donne intervistate ha interrotto una relazione perché insoddisfatta del proprio partner. Ma è solo la punta di un iceberg. Molte donne, infatti, non rivelerebbero la vera causa della separazione.

Diversi sono inoltre i motivi per cui una donna su 5 darebbe una bella bocciatura al proprio compagno durante un rapporto sessuale: per l'11% il proprio compagno è troppo veloce, per il 38% è un incapace di capire se la propria donna sta fingendo o sta provando realmente piacere. E infine, vi sono anche quelle donne che pur di giungere all'orgasmo traslocano le proprie fantasia mentali su un altro uomo.

Insomma, un vero e proprio disastro. Ma saranno le donne ad essere diventate troppo esigenti o gli uomini a non avere a cuore la sfera sessuale della propria partner?

Francesca Mancuso

Pin It