Per dormire meglio serve...una stanza blu!

camera-da-letto-blu

Pensiamo sempre che per dormire bene siano necessari solamente un buon materasso con cuscino annesso, una stanza il più possibile silenziosa e possibilmente un partner adeguato al nostro fianco. Sembra invece che ad essere sottovalutato sia il colore della stanza, importante non solo per godere di un lungo sonno ristoratore ma che influenzerebbe anche le altre attività che normalmente si compiono in quel luogo.

Qual è il colore migliore per dormire tranquillamente? Il blu, rinomatamente associato alla calma e tranquillità ma anche il verde e il giallo, anch'essi in grado di conciliare il sonno. A dirlo è stata un ricerca inglese condotta dalla catena alberghiera Travelodge che ha coinvolto circa 2 mila abitazioni e relativi inquilini per valutare come il colore della stanza da letto influenzasse il sonno e più in generale la vita dei suoi frequentatori abituali.

Ebbene i risultati hanno mostrato come, chi dorme in una stanza blu, goda di un sonno di otto ore filate e di un risveglio positivo e felice. Anche chi ha camere verdi o gialle dorme abbondantemente (7 ore e 40 minuti) mentre il colore assolutamente da evitare nella camera da letto sarebbe il viola dato che stimola il cervello. Chi ha stanze in cui predomina questo colore dorme meno di 6 ore, sconsigliati anche il grigio e il marrone che potrebbero indurre un po' di depressione.

Per quanto riguarda le altre attività che si fanno in camera: il colore di chi fa più sesso è il caramello! Chi ha pareti di questo colore fa l'amore tre volte a settimana al contrario invece di chi dorme in una stanza rossa (l'avreste detto? solo una volta a settimana). Infine chi ha una stanza in cui predominano i toni del grigio ama fare shopping online mentre se mobili, pareti e arredamento tendono all'argento si è più portati a fare attività fisica.

Francesca Biagioli

Leggi anche:

- Dimmi di che colore vesti e ti diro' chi sei

- I colori di frutta e verdura: il bianco per prevenire l'ictus

Pin It