tanga

Il tanga compie 30 anni. Buon compleanno!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Sono passati 30 anni dall’invenzione ufficiale di un indumento che ogni donna avrà provato ad indossare almeno una volta nella vita. Si tratta del tanga.

Nato inizialmente come costume da bagno, è poi entrato a far parte di numerose linee di abbigliamento intimo, più o meno famose. Comodissimo da indossare sotto abiti elasticizzati che ne richiedono l’utilizzo per evitare inestetici infagottamenti, bramato da chi ambisce ad un’abbronzatura quasi integrale, lo ritroviamo ogni estate sulle spiagge, prediletto anche dai vip.

Non tutti sapranno che l’inventore ufficiale è un uomo, ma che l’idea sarebbe nata anni prima da una donna. Era infatti l’estate del 1981 quando Frederick Mellinger lanciò il primo modello di tanga sotto il marchio di abbigliamento Frederick’s of New York. Mellinger era già famoso per aver lanciato, nel 1948, un altro indumento molto amato da noi donne: il reggiseno push-up.

La leggenda vuole però che l’invenzione del tanga sia da retrodatare di quasi dieci anni e da attribuire ad una giovane modella brasiliana di origini italiane, Rose di Primo. La modella avrebbe indossato per la prima volta un tanga nell’estate del 1972, creandolo da sé. Avrebbe infatti ridotto a poche striscioline di stoffa il proprio normale costume da bagno, inseguendo il desiderio di ritrovarsi al centro dell’attenzione degli invitati di una festa svoltasi sulla spiaggia di Rio de Janeiro.

Anche se forse non tutte se lo possono permettere come costume da bagno e se in realtà sono poche le donne che lo considerino veramente comodo, l’utilizzo del tanga si è diffusa rapidamente sia in America che in Europa rendendo ancora più ampia la scelta degli abbinamenti per la biancheria intima. Molte donne hanno comunque imparato ad indossarlo con disinvoltura, per sentirsi più sexy. Cosa che sicuramente i maschietti hanno saputo subito apprezzare!

Marta Albè

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.