Il 10 e l’11 novembre la Giornata Mondiale del Diabete

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il prossimo 14 novembre si celebrerà in 160 Paesi del mondo la XII Giornata Mondiale del Diabete e in Italia l’Associazione Diabete Italia anticipa l’evento dedicando un weekend alla sensibilizzazione il 10 e l’11 novembre.

Contro il diabete occhi aperti!“, è lo slogan scelto dall’Associazione per quest’iniziativa, per la quale saranno allestiti presidi diabetologici e verrà distribuito nelle piazze anche materiale informativo sul diabete infantile per far riconoscere in tempo i primi segni del Diabete di tipo 1.

Tante le iniziative in programma a livello nazionale e locale e tutte possono essere consultate sul sito www.giornatadeldiabete.it.

Come ricorda Diabete Italia, “il Piano Sanitario Nazionale 2011-2013 identifica il diabete come una delle patologie croniche che necessitano di maggiore attenzione. I costi del Diabete per il budget della sanità italiana ammontano al 9% delle risorse (Health in European Union:trends and analysis). La maggior parte dei casi di diabete di tipo 2 può essere prevenuta da un cambiamento degli stili di vita, includendo una dieta sana e almeno trenta minuti di moderato esercizio fisico quotidiano (N.Engl J Med. 200 1;344:1343-50). Battere il diabete sul tempo è dunque possibile e l’intervento precoce produce significativi risparmi nei costi sanitari a lungo termine“.

Secondo le stime, entro il 2030 il diabete salirà di posto nella classifica delle cause di morte nel mondo passando dall’undicesima alla settima posizione. E salirà di più nei Paesi industrializzati raggiungendo la quarta posizione, dopo malattie cardiovascolari, cerebrovascolari e tumori delle vie respiratorie – e molto più avanti rispetto ad altri tipi di tumore.

La Giornata Mondiale del Diabete è promossa da Diabete Italia e si svolge sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero della Salute, del Ministero del Lavoro e Politiche Sociali, del Ministero dell’ Istruzione, dell’Università e della Ricerca, del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e della Croce Rossa Italiana.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Magazine d'informazione online su tematiche legate al benessere, alla bellezza e alla salute. Comunichiamo i metodi del come stare bene e meglio.