Venezia 2012: “Acciaio” alle Giornate degli Autori

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Venezia 2012. Sbarca al Lido di Venezia il secondo film del regista Stefano Mordini. Si tratta di “Acciaio”, pellicola tratta dall’omonimo romanzo di Silvia Avallone, che vede tra i propri protagonisti Vittoria Puccini e Michele Riondino. Lavoro, operai e fabbrica ne sono i temi centrali, sullo sfondo della città di Piombino.

Il regista sembra essersi allontanato dalla consuetudine del “fare la morale” nel momento in cui si vadano a toccare tematiche sociali tanto delicate. Ha preferito distaccarsi da l luogo comune che vede la fabbrica come luogo che uccide chi vi trascorre la maggior parte delle proprie giornate, considerandola invece come uno spazio in cui sia possibile costruire la propria esistenza.

È proprio dai ritmi del lavoro in fabbrica che la vita dei personaggi presenti nella pellicola è scandita, tanto che il ciclo continuo del lavoro operaio è stato paragonato al ciclo della vita, nel corso del quale è possibile nascano dei rapporti solidi con le persone che ognuno di noi si trova ad incontrare più di frequente, con particolare riferimento agli ambienti in cui ognuno svolge la propria professione.

Nella fabbrica di Piombino i gravi fatti ambientali sembrano essere lontani, a differenza di quanto accada nella realtà, in riferimento diretto all’Ilva di Taranto. Il campo è stato volutamente ristretto all’osservazione della vita e delle vicende delle persone, donne prima di tutto, alla cui voce viene finalmente permesso di emergere.

L’acciaio logora, ma ad esso si può essere strettamente legati, per sopravvivere, per guadagnarsi il pane, tanto da non possedere altre ambizioni al di fuori di riuscire a mantenere saldo il proprio posto di lavoro. Ecco che la pellicola, a cui Vittoria Puccini si dichiara felice di aver preso parte, si trasforma in una parabola vicina ai nostri giorni e aperta alla riflessione.

Marta Albè

Fonte foto: OutNow.ch

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.