Amy Winehouse: la sua vita racchiusa in un libro

amy winehouse libro

Mitch Winehouse, padre di Amy Winehouse, la cantante britannica scomparsa quasi un anno fa, il 23 luglio 2011, a soli 27 anni, ha deciso di raccontare in un libro, una vera e propria biografia, la vita di sua figlia. Il libro arriva ora anche in Italia, con il titolo "Amy, mia figlia", edito da parte della casa editrice Bompiani. La biografia è attualmente già disponibile in tutte le librerie.


Il padre della popstar ha evidentemente realizzato il proprio desiderio di porre chiarezza riguardo all'esistenza tormentata della figlia, in merito alla quale nel corso delle settimane successive alla sua scomparsa si erano diffuse dicerie e pettegolezzi, probabilmente spesso lontani dalla realtà. La biografia avrebbe l'intento preciso di onorare la memoria di Amy e di racchiudere in un unico libro, dedicato a coloro che la ammiravano e non solo, i segreti della sua vita.

Amy Winehouse è purtroppo dovuta soccombere in giovane età alle dipendenze di cui era caduta vittima, con particolare riferimento ad alcol e droghe. Amy, secondo le parole del padre, sarebbe stata lontana dalle sostanze stupefacenti se non avesse incontrato il compagno sbagliato. Il chiaro riferimento è all'ex marito della cantante, Blake Fielder-Civil, con il quale avrebbe iniziato a condivider ei numerosi stravizi che l'avrebbero condotta alla morte.

Il libro svela numerosi dettagli sulla vita di quella che ormai era diventata una vera e propria icona del pop, includendo anche brani molto personali, come lettere scritte da parte della stessa Amy. La biografia comprende il racconto degli anni turbolenti dell'adolescenza vissuta dalla cantante, nel quale si nega che la Winehouse sia stata espulsa dalla scuola superiore che aveva frequentato.

Dalle parole del padre veniamo a conoscenza di come la vita di Amy sia stata rovinata dal matrimonio con Blake. I due si erano conosciuti nel 2005. Il matrimonio era stato celebrato nel 2007 e già nel 2009 la coppia aveva divorziato. Tre mesi dopo la separazione tra i due, Amy era stata vittima della propria prima overdose, causata probabilmente da un mix di cocaina ed altre droghe. Da quel momento ebbe inizio la sua discesa lungo un baratro senza fine. Un percorso cupo ed oscuro che nessuno dovrebbe mai più intraprendere.

Marta Albè

Fonte foto: FotoPedia.com