Cerimonia-tributo per Whitney Houston

Fonte Foto: GalaWallpapers.net

La New Hope Baptist Church di Newark, nel New Jersey, è stata lo sfondo dell'ultimo saluto a Whitney Houston, trovata senza vita nel pomeriggio di sabato 11 febbraio nella stanza dove alloggiava presso un hotel di Beverly Hills, in vista della partecipazione ad uno degli eventi organizzati in occasione dei Grammy Awards.

I funerali hanno visto la partecipazione di numerose star, che hanno reso omaggio alla cantante intonando alcuni dei suoi più celebri brani e trasformando la cerimonia in un vero e proprio concerto-tributo, che ha visto come protagonisti Alicia Keys e Stevie Wonder.

Tra le navate della chiesa non sono mancati ospiti illustri, tra cui Beyoncè, Oprah Winfrey e Mariah Carey, con la quale la Houston aveva duettato, nel 1998, in occasione dell'incisione dell'indimenticabile singolo "When you Believe".

Nel corso della cerimonia, le parole più toccanti sono state pronunciate dall'attore Kevin Costner, che aveva recitato a fianco della cantante nella pellicola "Bodyguard". Pare che Costner sia stato segretamente innamorato di lei per tutta la vita. Dal discorso dell'attore emerge il dolore per la scomparsa di Whitney: "Whitney, non eri brava, ma eccezionale. Eri bellissima, non carina. E non piacevi alla gente, ti amava".

Ai funerali era inoltre presente Bobby Brown, il quale era stato sposato con la Houston per quindici anni, in compagnia della figlia Bobby Kristina, che dopo la morte della madre era stata immediatamente ricoverata a causa del forte stress subito. La cerimonia si è protratta per oltre tre ore ed ha visto la partecipazione di circa 1500 persone.

Marta Albè