7 modi per stimolare creatività e senso di responsabilità nei vostri figli

stimolare creativita responsabilita figli

Creatività, curiosità e senso di responsabilità sono le qualità principali che ogni genitore vorrebbe che i propri figli sviluppassero in modo che possano crescere al meglio e con tutta l'autonomia che è loro necessaria.

Spesso quando si ha poco tempo non è semplice seguire i figli con la costanza che si vorrebbe, ma a volte basta approfittare dei momenti della giornata che passate con loro per mettere in pratica alcuni consigli utili per migliorare il vostro rapporto con i piccoli della famiglia, stimolando allo stesso tempo la loro autostima e voglia di fare.

1. Siate interessati e collaborativi

Quando i vostri bambini esprimono il desiderio di realizzare un nuovo piccolo progetto creativo, dimostratevi subito interessati e porgete il vostro aiuto, facendo però attenzione a non prendere il comando della situazione e discutendo con il vostro bambino le prossime mosse da compiere e le decisioni da prendere. Offrite loro la vostra collaborazione dunque, ma lasciate allo stesso tempo che dimostrino ciò che sono in grado di fare da soli. Avere la possibilità di esprimere le proprie idee e di prendere delle decisioni accrescerà il loro senso di responsabilità.

2. Proponete attività pratiche e creative

Decidete di costruire qualcosa insieme e mettete da parte computer, telefonini e videogiochi di qualsiasi tipo. La creatività è un istinto primario che non ha bisogno della tecnologia per esprimersi, soprattutto nel caso dei più piccoli. Mettete a loro disposizione materiali di ogni tipo, dai colori e dalle consistenze diverse, per sollecitare la loro curiosità e la loro vena creativa. Cercate di spingerli a svolgere attività pratiche e divertenti, in cui sia necessario essere in movimento. Sarà anche per voi un ottimo pretesto per allontanarvi dalla scrivania!

3. Fateli giocare in gruppo

Fate in modo che non si ritrovino a giocare sempre da soli. Il gioco è fondamentale per l’apprendimento, ma lo è ancora di più se avviene in gruppo, con altri bambini della stessa età. Sarà più semplice per loro imparare una nuova abilità da un loro pari che da un adulto e il confronto risulterà più stimolante. Le attività extrascolastiche pomeridiane e gli sport di squadra possono favorire un sano confronto con gli altri, stimolando la voglia di fare e di mettersi alla prova dei vostri bambini.

4. Incoraggiateli in corso d’opera

Fare i complimenti ai vostri figli una volta che hanno portato a termine la loro creazione è la cosa più semplice e spontanea del mondo, ma non è sufficiente per motivarli. Cercate dunque di incoraggiarli durante le varie fasi della costruzione dell’oggetto che hanno ideato. Si sentiranno spinti a continuare il proprio lavoro e motivati a sprigionare tutta la loro creatività nella realizzazione del loro piccolo capolavoro.

5. Mostrategli nuovi orizzonti

Per stimolare la loro curiosità ulteriormente, non vi resta che dimostrare loro come il piccolo angolo di mondo in cui vivete non è l’unico esistente. Avvicinateli dunque alla conoscenza di culture diverse dalla vostra attraverso libri, viaggi anche brevi, illustrazioni e frequenti esperimenti in cucina per assaggiare nuovi cibi appartenenti ad altre culture, scoprire nuovi colori e gustare nuovi sapori.

6. Assecondate le loro inclinazioni

Sia nel divertimento che nello studio, lasciate che i vostri figli seguano le proprie inclinazioni. Non imponete loro il metodo di studio che ha funzionato per voi, perché potrebbe non essere quello più adatto per loro. Lasciate che scelgano il loro stile di apprendimento e aiutateli se mai a svilupparlo nella direzione più corretta. Non spingeteli verso i passatempi e gli sport che vi appassionavano da piccoli e non iscriveteli al corso di nuoto solo perché tutti gli altri bambini lo hanno fatto. Saranno loro a scegliere il loro sport e il loro passatempo preferito. Potranno così sviluppare al meglio quelle abilità che già sentono di avere.

7. Aiutateli a realizzarsi

Se volete davvero aiutare i vostri figli a realizzare i loro sogni ed obiettivi, facendoli sentire i primi responsabili delle scelte per il proprio futuro, discutete spesso con loro dei progetti che vorrebbero realizzare a breve o a lungo termine. Come se fosse un gioco, chiedete loro di scrivere una lettera sul loro futuro, in cui rispondano a delle domande come: quali attività vorrai svolgere durante l’estate? Dove ti piacerebbe andare in vacanza? Quale sport vorresti praticare il prossimo anno? Quale lavoro ti piacerebbe fare da grande? Per quali materie scolastiche ti senti più portato? Spingerete così i vostri figli a riflettere su se stessi ed in base alle loro risposte potete incoraggiarli ed aiutarli nelle loro grandi e piccole scelte.

Marta Albè

 

Pin It