Alcol in gravidanza: può arrecare danni al nascituro

immaginePuò una donna incinta bere alcol? Certo che no, se non vuole arrecare problemi mentali e disturbi comportamentali nel nascituro.

Bè, qualunque donna abbia un po' di sale in zucca ci sarebbe arrivata da sola, non fosse altro che il proprio medico già gliel'avrà detto e ribadito.

Ma quello che tiene a precisare lo studio italiano coordinato dall'Istituto Superiore di Sanità sul rischio dell'esposizione a bevande alcoliche assunte nei 9 mesi di attesa è che non va bevuto nemmeno un goccio.

L'indagine è stata fatta nei reparti di neonatologia di 7 diversi ospedali italiani ed è emerso che il 7,6% dei neonati italiani sono esposti all'alcol bevuto dalla mamma.

Conclude Enrico Garaci, presidente Iss: "Non conosciamo la quantità di alcol che non presenta rischi per il nascituro e che si possa assumere in gravidanza senza rischi, perciò è meglio attenersi al principio zero alcol in gravidanza e zero alcol quando si decide di avere un figlio e si iniziano i tentativi per averlo".

Così, mentre è corretto seguire una sana ed equilibrata alimentazione nei mesi di gestazione, è anche giusto ricordarsi che al massimo si beve una camomilla…