Uova di Pasqua: la ricetta per le uova di cioccolato fai-da-te

uova di pasqua fai da te

L'uovo di Pasqua, una dolce tradizione che risale alla notte dei tempi, e a cui i nostri bambini non riescono proprio a rinunciare…

Sotto Pasqua i nostri centri commerciali vengono invasi da uova di tutti i generi: da quelle piccole e ricercate da pasticceria ricoperte di decorazioni di zucchero a quelle alte un metro e mezzo da regalare al capo per far scena, dalle uova firmate che costano più di una cena fuori a quelle economiche e assolutamente insapori. E vogliamo parlare delle sorprese? Quante volte regaliamo ad amici e figli uova di Pasqua dall'aspetto invitante, con tanto di confezione fatiscente e scritta che assicura "all'interno, una meravigliosa sorpresa", e poi li ritroviamo con il sorriso di circostanza (o, nel caso di figli, in lacrime) con in mano il solito anellino di plastica o il portachiavi con l'orsetto?

Ecco la proposta: perché quest'anno non lo create voi, l'uovo di Pasqua perfetto? Sarà fatto con amore e già per questo sarà più apprezzato, e in più potrete inserire all'interno una sorpresa vera, un cadeau significativo, dalla Barbie per la bimba al completino di pizzo per l'amica che si è fidanzata, dall'orologio per il marito al libro per il papà…

Ecco come preparare il vostro uovo di Pasqua.

Cosa serve:

- due mezzi stampi per uova di Pasqua (li trovate nei negozi di casalinghi ma anche al centro commerciale)
- 500 gr di cioccolato fondente di copertura (meglio acquistarlo in pasticceria)
- un termometro per dolci

Come si fa:

- fate a pezzetti il cioccolato e lasciatelo fondere completamente a bagnomaria;

- fate arrivare la temperatura del cioccolato a 40/45 gradi;

- spegnete il fornello e versate 2/3 del cioccolato su una superficie liscia e fredda (vetro, marmo, ceramica, porcellana, ecc);

- lasciate il cioccolato avanzato a bagnomaria ma a fiamma spenta;

- lavorate il cioccolato con una spatola e un raschietto finché non inizia ad indurirsi e la temperatura cala a 29 gradi (27 gradi se usate cioccolato al latte);

- raccogliete il cioccolato lavorato, rimettetelo nel pentolino insieme al resto, e mescolate;

- fate riscaldare il cioccolato fino a farlo arrivare a 31 gradi (29 gradi per il cioccolato al latte);

- versate velocemente il cioccolato nei due mezzi stampi, muovendoli in modo da foderarli completamente di cioccolato;

- fate raffreddare in un ambiente fresco e privo di odori (il cioccolato tende ad assorbirli come una spugna!);

- se i vari passaggi sono stati rispettati con cura, il cioccolato si staccherà da solo dagli stampi (in caso contrario dovrebbe bastare una leggera pressione sul retro di ogni stampo per aiutare il distacco);

- livellate i bordi con un coltellino;

- fate scaldare il forno e utilizzate la teglia calda per appoggiarvi per qualche secondo i bordi delle due metà dell'uovo;

- adagiate velocemente la sorpresa in una delle sue metà, e unite l'altra facendo combaciare perfettamente i bordi, che in pochi secondi si raffredderanno rendendo l'uovo un pezzo unico.