Sana 2013: l'elisir di lunga vita è a tavola

sana 2013 alimentazione

Sana 2013. L'elisir di lunga vita è a tavola, con legumi e cereali integrali. Via libera al caffè. Pane, pasta, riso e mais, a patto che siano integrali. Per condire, semaforo verde all'olio d'oliva, ma anche ai grassi ricavati dalla frutta secca col guscio, come noci, nocciole, mandorle. Come secondo piatto, le proteine numero uno sono quelle contenute nei legumi, quindi largo a fagioli, ceci, lenticchie.

Oppure tanto pesce, basta che sia ricco di Omega 3, come il salmone e lo sgombro. Se proprio non si vuole rinunciare alla carne, meglio che sia di pollo, tacchino, faraona o coniglio. Poi frutta e verdura, a rotazione: in un mese bisognerebbe assaggiarne almeno venti o trenta tipi diversi. Ma il vero tabù va rotto a fine pasto: il caffè, infatti, è la bevanda principe, l'energy drink migliore al mondo.

Del caffè fa bene tutto, anche la caffeina: stimola l'attività cerebrale, è un toccasana per la memoria e aiuta a tenere alla larga l'Alzheimer. Anche chi soffre di ipertensione non dovrebbe privarsi della tazzina, basta usare un po' di moderazione. Chi sta bene, invece, può permettersi fino a tre caffè al giorno per mantenersi lontano dalla dose tossica per l'organismo. Per tutte queste indicazioni vale comunque la regola basilare del buonsenso: mai esagerare. E se si riesce a seguire queste semplici regole, ecco che si scopre l'elisir di lunga vita, che si trova proprio a tavola.

Lo stretto rapporto, scientificamente provato, tra l'alimentazione sana, basata sulla dieta mediterranea, e l'aumento della speranza di vita, sarà analizzato a fondo a SANA 2013 dai maggiori esperti del settore chiamati a confronto dalla Fondazione Istituto Scienze della Salute, presieduta dal noto gastroenterologo Enrico Roda. Nell'ambito della venticinquesima edizione del Salone Internazionale del Biologico e del Naturale (BolognaFiere, sabato 7 – martedì 10 settembre), il professor Roda e la Fondazione promuoveranno infatti un ciclo di convegni di alto profilo medico e specialistico intitolato "Scienza, Alimentazione, Stili di Vita e Salute".

L'obiettivo è di integrare il mondo della produzione alimentare sana, e quindi il mondo del biologico e del naturale protagonista a SANA, con quello della medicina e della prevenzione per il mantenimento della salute.

Invecchiamento della popolazione, celiachia e medicina interna e gastroenterologia sono i tre grandi temi scelti dalla Fondazione per altrettanti convegni, della durata di una intera giornata ciascuno, tutti accreditati ECM per medici, dietisti e farmacisti. "Il principio ispiratore del programma – spiega il professor Roda – è il tentativo di coniugare gli interessi e la filosofia della nutrizione biologica con i più moderni aspetti nutrizionali che si basano sulla Dieta Mediterranea, proclamata nel 2010 Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco".

L'invecchiamento della popolazione: successo o problema? (Sala Allemanda, BolognaFiere, 7 settembre 2013) è l'argomento del primo convegno. Il 9 settembre, al Palazzo dei Congressi di Bologna, Up-to-date sulla celiachia e infine il 10 settembre, alla Sala Allemanda di BolognaFiere, si parlerà di Nuove tendenze in medicina interna e gastroenterologia. Per ulteriori informazioni: www.sana.it.

Leggi anche:

- Sana 2013: salute e benessere nel segno del biologico
- 10 ottimi motivi per mangiare biologico