Come il colore delle posate influenza il gusto dei cibi

posate colorate

L'aspetto delle posate può influenzare la percezione del gusto di un cibo. È quanto riporta la rivista Flavour di BioMed Central. Insomma, il cibo assumerebbe un sapore più salato se consumato mediante un coltello e più intenso e considerato più costoso se assaporato da un cucchiaio di plastica leggera. E non è tutto. Il gusto, infatti, sarebbe anche influenzato dal colore delle posate.

Le stoviglie che utilizziamo, dunque, hanno il potenziale di alterare la nostra percezione del cibo e delle bevande. Queste ultime, infatti, se consumate in bicchieri colorati con colori chiari sono valutate più rinfrescanti, mentre il peso e il colore di un piatto possono alterare i sapori del cibo, rendendolo salato o dolce. Nel corso di questo studio, condotto dai ricercatori dell'Università di Oxford, si è dimostrato che le posate possono anche avere un impatto sul modo in cui "viviamo" e consideriamo il cibo.

Gli studiosi hanno scoperto che, quando il peso delle posate conferma le aspettative, il cibo che si sta mangiando appare più denso e costoso. Ad esempio, assaporare uno yogurt con un cucchiaio di plastica chiara. Il contrasto di colore è, quindi, un fattore importante: lo yogurt bianco, se mangiato da un cucchiaio di colore chiaro, è stato valutato più dolce, più gradito e di qualità rispetto ad uno yogurt di colore rosa. Questi effetti sono invertiti nel caso in cui si assaggi uno yogurt grazie ad un cucchiaio di nero, il che suggerisce che il colore di contrasto media gli effetti delle posate sulla percezione del sapore. Allo stesso modo, quando si offre del formaggio, questo diventa più salato se assaggiato da un coltello, rispetto ad una forchetta o ad uno stuzzicadenti.

La dottoressa Vanessa Harrar e il professor Charles Spence, gli autori dello studio, spiegano che il modo in cui "viviamo il cibo è un'esperienza multisensoriale che coinvolge il gusto, sentiamo il cibo in bocca, l'aroma e i nostri occhi lo elaborano. Anche prima di mettere il cibo in bocca, i nostri cervelli hanno espresso un giudizio su di esso, che influisce sulla nostra esperienza complessiva".

Continua Vanessa Harrar: "in modo sottile, cambiare le posate e le stoviglie per la tavola può influenzare il piacere, o il potere di saziare, così come il modo in cui viene visualizzato il cibo. Così, quando si serve un piatto, si dovrebbe tenere a mente che il colore del cibo appare diverso a seconda del fondo su cui è presentato (piatto o posate) e, quindi, ha un sapore diverso. Questo può anche essere utilizzato per contribuire a controllare i modelli alimentari, come le porzioni o quanto sale viene aggiunto al cibo. In questo modo, le persone possono essere in grado di fare delle scelte riguardo il proprio cibo", grazie al fatto che le confezioni e le pubblicità non influiscono su di esse.

Federica Vitale

Leggi anche:

- È nel cervello la mappa del gusto: ecco le 4 zone dove nascono i sapori