Pop corn e bibita al cinema, altro che fast food!

pop corn bibita cinema fast food

Chi di voi non ha mai ceduto alla tentazione di sgranocchiare i pop corn sorseggiando una bibita gassata durante la proiezione di un film a cinema? Certo, a tutti da fastidio vedere un film ascoltando i vari “crunch-crunch” e “crock” prodotti in sottofondo dagli irriducibili masticatori da sala cinematografica, ma i virtuosi del cinema, quelli che frequentano le sale solo per gustare un film, resistendo alla voglia di accompagnare la visione con uno spuntino goloso, sono davvero pochi.

Ma sono quelli che più di tutti hanno a cuore la propria linea e la salute delle arterie. È quanto svela uno studio americano commissionato dal Center for Science in the Public Interest (CSPI), dal quale emerge che l’apparentemente innocuo snack da poltrona è molto più dannoso di un pranzo al fast food, già noto per non essere propriamente adatto ad una dieta sana! La coppia pop corn-bibita gassata assicura circa 1610 calorie e dunque arriva a coprire quasi l’intero fabbisogno calorico giornaliero. Se pensiamo che generalmente si va a cinema nel pomeriggio o dopo cena, e che quindi la “sgranocchiata” è preceduta e seguita dai regolari pasti della giornata, è facile comprendere quante calorie il nostro organismo assuma in più grazie agli snack consumati davanti ad un film.

Ancora più negativo per la nostra salute è l’apporto di grassi saturi che viene fornito da pop corn e bibita: si tratta di un quantitativo pari a quello che un adulto dovrebbe assumere in tre giorni. Seri diventano quindi i danni per le arterie ed aumentano i rischi di incorrere in patologie cardiovascolari. Mangereste mai pezzi di burro mentre guardate un film? Ecco, immaginate che ogni volta che scegliete la coppia pop corn-bibita, assumete più o meno l’equivalente in grassi saturi di un pane di burro; per le calorie ancora peggio: equivalgono a quelle di due pani di burro. Come dire…un bel favore alla linea e al colesterolo alto!

E allora? Niente più spuntino? A quanto pare ancora una possibilità c’è, secondo il parere della dottoressa Jane Hurley, nutrizionista del CSPI: è sufficiente acquistare mezza porzione di pop corn, oppure dividere quella intera con la persona che viene a cinema con noi ed accompagnare lo snack con acqua minerale.

Un elemento però, va sottolineato, per rasserenare un pò i nostri golosi mangiatori di snack da cinema: la ricerca è stata condotta negli Stati Uniti, dove le porzioni sono notoriamente extra large e la dieta è senza dubbio molto più ricca di grassi rispetto a quella mediterranea: anche i pop corn preparati oltre oceano hanno un quantitativo di grassi superiore a quello dei chicchi di mais soffiato nostrani.

Non rinunciate dunque al vostro spuntino durante il film… l’importante è avere un pò di moderazione!

Francesca Di Giorgio