I cibi grassi ti sollevano l'umore? No, se esageri

immagine

Scelgo un cibo in base al mio umore o è il mio umore che detta il menu di oggi?

Hanno cercato di dare una risposta i ricercatori della Penn State University (USA), in uno studio appena pubblicato online su Appetite.

Gli studiosi hanno chiesto a circa 40 studenti universitari di segnare per una settimana su un diario tutti i cibi mangiati e gli stati d'animo vissuti in quei momenti. I ricercatori hanno così visto che quanto maggiore era il consumo di calorie, grassi saturi e sale, tanto peggiore era l'umore.

Lo studio ha bisogno di ulteriori ricerche, ma intanto un dubbio è spontaneo: spesso cerchiamo proprio in quei cibi qui associati a un peggioramento d'umore un modo per tirarci su. La spiegazione sta nel fatto che gli alimenti ricchi di zuccheri e grassi rilasciano dopamina, un neurotrasmettitore che attiva le vie della la gratificazione. Ma dopo? Soprattutto noi donne siamo sopraffatte dai sensi di colpa e allora sì che la patatina appena ingurgitata diventa il peggior nemico del nostro umore. Dalle stelle alle stalle, insomma.

Nel lungo termine, invece, il discorso di fa più complesso. Come si spiega in pratica il triangolo malefico cibo-stress-cibo? "Lo stress cronico - afferma Daniela Lucini, specializzata in psicologia clinica e professore associato dell'Università degli Studi di Milano - è associato a uno stile di vita poco salutare e, di conseguenza, a un maggior rischio cardiovascolare, come abbiamo visto anche noi in uno studio su un migliaio di italiani, recentemente pubblicato dal Journal of Medical Internet Research. Se lo stress è un compagno di vita abituale, non si ha difatti né tempo né voglia di preparare cibi salutari e si preferiscono quelli saporiti ricchi di grassi e zuccheri. Non solo. Lo stress può infatti indurre modificazioni dirette sul nostro organismo, per esempio alterazioni del sistema nervoso autonomo (il "pilota automatico" che regola la funzione degli organi), maggior produzione di cortisolo (uno degli ormoni dello stress) e modificazioni del controllo immunologico".

Un cane che si morde la coda? Non è detto. Se seguiamo uno stile di vita sano, se per fare 1 chilometro andiamo a piedi e non prendiamo la macchina, se impariamo a rilassarci senza tuffare necessariamente il naso in un ciotola di stuzzichini, scopriremo che gratificarci con cibi sani non è poi così male.

E se poi ogni tanto un pacchetto di patatine vi scappa non fatene un dramma! Le imposizioni alimentari strettissime vi peggioreranno solo l'umore!