Gli italiani temono le frodi alimentari

immagine

Nel paese delle frodi fiscali, quelle più temute dal popolo italico sono in realtà le frodi alimentari.

Viste come dannose per la salute, le truffe tra forchetta e coltello sono temute dal 60% degli italiani. Lo dice un'indagine Coldiretti/Swg, in occasione della presentazione dell'ottava edizione del rapporto sulla sicurezza alimentare "Italia a Tavola 2011".

Seguono poi le frodi fiscali per il 40% e quelle finanziarie per il 26% degli italiani, seguite da quelle commerciali, come la contraffazione dei marchi (25%).

Afferma Sergio Marini, presidente della Coldiretti, "la credibilità conquistata dagli agricoltori italiani nel garantire la qualità delle produzioni è un patrimonio da difendere nei confronti di quanti con frodi e contraffazione cercano di sfruttare la fiducia acquisita nelle campagne per fare affari".

Per quanto ci riguarda, quello che possiamo continuare a raccomandarvi di leggere sempre le etichette!