Ora legale e insonnia: da Coldiretti la dieta giusta

orologi450

È fatta? Superato il trauma dell’ora legale?

Per alcuni sì. Per altri decisamente no, soprattutto per quelli che, spostate in avanti le lancette dell’orologio, si trovano a fare i conti con l’insonnia e un numero considerevole di rogne. Ansia, mal di testa, depressione, nervi a fior di pelle, muscoli tesi… un dramma.

Come ovviare? Da Coldiretti ci fanno sapere che è sufficiente assumere specifici alimenti per un certo periodo. Latte caldo e riso, ma anche pane e pasta, lattuga, radicchio, aglio e formaggi freschi, uova bollite e frutta dolce, che favoriscono il sonno e aiutano a rilassarsi grazie a un particolare aminoacido, il triptofano, che favorisce la sintesi della serotonina.

Da tenere lontani, invece, cibi conditi con curry, pepe, paprika, alimenti molto salati e quelli in scatola, oltre a minestre con dado da cucina, cioccolato, cacao, the e caffè e alcolici che ritardano il momento del sonno.

Allora, buon appetito e… buon pisolino!

Germana Carillo