Come combattere l'influenza con l'alimentazione

immagine

Oltre ai rimedi omeopatici e a quelli chi ci offre la natura, contro l'influenza è utile anche fare attenzione all'alimentazione con le gustose pietanze delle vostre nonne.

Bastano dei fornelli, verdure di stagione, tanta fantasia e il dado è tratto. Con broccoli, carote, zucca ma anche agrumi e cereali integrali, potete realizzare numerosi piatti che, oltre ad essere buoni e colorati, vi offrono una dieta ricca di vitamine, utile per difendersi dagli agenti patogeni.
Un altro ingrediente fondamentale per la prevenzione del virus influenzale e soprattutto per la tutela delle vie respiratorie, è l’aglio, un eccellente battericida e virucida. Lo si può aggiungere a crudo nei vostri piatti per farli insaporire e poi toglierlo. Oppure lo si può spremere, evitando così la pesantezza dell’alito.
Anche la cipolla ha virtù antisettiche e antibiotiche: è bene mangiarla cruda ad insalata per combattere faringite, laringite e sinusite.
Ma non solo. Il tè verde, l’elisir di lunga vita, oltre ad essere antiossidante è un ottimo antivirale in grado di sconfiggere l’influenza. Una tazza al giorno dopo i pasti è un dosaggio adeguato.
Ma se pensate che questi consigli alimentari possano non bastare, è possibile ricorrere alla Medicina omeopatica e ai suoi rimedi naturali, oppure integrare la vostra dieta con un integratore a base di un fungo medicinale in grado di aumentare le difese immunitarie. È bene acquistare i funghi medicinali in farmacia o in erboristeria, preferibilmente con marchio biologico, e farsi consigliare da un esperto in merito alla tipologia da scegliere e alla dose da assumere.

Fabrizio Giona