Problemi di sonno? Dimagrire aiuta a dormire meglio

immagine

Se soffrite di insonnia, vi sentite stanchi durante il giorno o avete sempre sonno, non è per lo stress, ma potrebbe essere colpa dei chili di troppo, in particolare del grasso accumulato sulla pancia.

Lo rivela una studio condotto dalla John Hopkins University School of Medicine di Baltimora, presentato alla Scientific Session 2012 dell'American Heart Association.

Gli studiosi americani, guidati dal dottor Soohyun Nam, della Yale University School of Nursing, hanno sottoposto 77 volontari ad una serie di esperimenti durati sei mesi. I partecipanti erano tutti diabetici o pre-diabetici, molti dei quali obesi o in sovrappeso; avevano problemi di sonno - apnee notturne, stanchezza diurna, insonnia, sonno eccessivo o sonnolenza - e, in certi casi, assumevano farmaci per dormire. Sono stati divisi in due gruppi, di cui uno è stato messo a dieta, mentre l'altro è stato sottoposto ad una dieta associata ad attività fisica.

Al termine della ricerca, i partecipanti di entrambi i gruppi avevano perso 15 chili, con una riduzione del grasso addominale del 15%. Anche il sonno era migliorato, di una percentuale intorno al 20%.

"L'ingrediente chiave per avere un sonno migliore – sostengono i ricercatori – è ridurre il grasso corporeo complessivo e, in particolare, il grasso sulla pancia, indipendentemente dall'età e dal sesso dei partecipanti e indipendentemente dal fatto che la perdita di peso sia avvenuta con la sola dieta o con la dieta più esercizio fisico".

Gli esperti sono chiari: se manteniamo un giusto peso corporeo, potremo dormire sonni tranquilli.

Silvia Bianchi