Six weeks to omg: la dieta che spopola su internet

six weeks to omg dieta

Saltare la prima colazione, consumare tre pasti abbondanti al giorno, bere caffè e fare bagni freddi. Sembra una lista di cose da non fare (e lo è!) se si vuole perdere peso.

Invece, è quanto prescrive il nuovo regime alimentare descritto nel libro Six weeks to omg, del personal trainer londinese Venice A. Fulton, che, grazie al tam tam su internet, è diventato presto un best seller che si è piazzato primo nella classifica dei libri sulla salute e sul fitness di iTunes. D'altronde, l'estate si sta avvicinando e la febbre "dimagrimento- veloce-e-a-tutti-i-costi" inizia a salire.

Fulton afferma di utilizzare "un mix di nutrizione, biochimica, genetica e psicologia per aiutare a perdere peso", con la chiara promessa di far diventare più magri di tutti i tuoi amici, "get skinnier than all your friends". Vediamo di cosa si tratta:

1. Non mangiare a colazione.

Ma la colazione non era il pasto più importante della giornata? Per Fulton è assolutamente sbagliato. "Questa è la parte più spaventosa, ma più importante della mia dieta, ma voglio che tu smetta di mangiare a colazione per sei settimane. Quando si va a letto c'è sempre una piccola quantità di energia nel tuo corpo -cibo nello stomaco, un po' nel sangue, e un po' nel fegato", spiega il nuovo guru delle diete. Ecco perché, "se si dispone di grasso di riserva da perdere nel corpo, non hai bisogno di una tazza di cereali o una fetta di pane tostato, perché in realtà si stai portando la tua colazione già in giro con te".

2. Fare bagni freddi ogni mattina

Incoraggerà il vostro corpo a bruciare i grassi immagazzinati nel tentativo di stare al caldo, ed è stato dimostrato che ciò aumenta in modo significativo il metabolismo per 12-15 ore. "Devi fare il bagno con acqua tra i 15 e i 20 gradi (usare un termometro di plastica) per non più di 15 minuti. L'acqua deve essere abbastanza profonda da raggiungere il tuo ombelico quando sei seduto", prescrive Fulton. Attenzione però allo stress termico…

3. Bere caffè

Il trucco segreto per bruciare i grassi. "Dopo il bagno, è il momento per una tazza di caffè. Il caffè brucia i grassi, usato nel modo giusto ti aiuterà a perdere peso. Il segreto è la caffeina. Quando lo assumi a stomaco vuoto, aiuta il tuo corpo a bruciare i grassi più velocemente", spiega il personal trainer. Ma attenzione, avverte il libro, bere solo una piccola tazza, senza dolcificante, zucchero o latte artificiale.

4. Attività fisica

"La combinazione di caffeina nel sangue e l'attività fisica incoraggerà il vostro corpo a bruciare di più il grasso immagazzinato". Basta camminare o praticare giardinaggio: sono buoni perché fanno muovere gambe, braccia, schiena e muscoli pettorali. "Scegli un'attività che ti piace e praticala per 30 minuti. Se è all'aperto, è ancora meglio. La luce naturale, specialmente quella tra le 08:00 e le 09:00 ripristina i meccanismi interni del corpo, è dimostrato. Stimola anche la produzione di vitamina D e aumenta i livelli degli ormoni che fanno stare bene", dice Fulton.

5. Concedersi tre pasti al giorno

"Molte diete ci dicono che mangiare poco e spesso stimola il metabolismo e aiuta a dimagrire, ma nella mia esperienza questo spesso porta a incontrollabili abbuffate". Tre pasti al giorno funzionano se si sta cercando di perdere peso, perché il grasso corporeo esiste per darci energia "proprio quando non stiamo assumendo alcun tipo di cibo". Più spesso si mangia, meno possibilità si hanno di bruciare il grasso immagazzinato. Mangiare tre volte al giorno, senza snack, aiuterà anche a controllare il vostro appetito. Ma a che ora fare il primo pasto? Verso le 10.00, dice il personal trainer.

6. Controllare il senso di sazietà

Se si vuole dimagrire, è necessario controllare prima di tutto l'assunzione di carboidrati, fino ad arrivare ad avere familiarità con le porzioni, che non devono contenere più di 120 g di carboidrati al giorno. Bisogna poi "mangiare molte verdure a piacere (con l'eccezione di fagioli, barbabietole, carote, pastinache, patate e mais, che contano come carboidrati)" e "non più di tre pezzi di frutta al giorno". I frutti migliori sono quelli a basso contenuto di fruttosio: avocado, mirtillo, pompelmo, guava, ananas, prugna, fragola. Bere molta acqua e tè verde, oltre alla tua tazza di caffè.

Fluton ci lascia, infine, un'ultima perla di saggezza: per ottenere una pancia piatta, sembra strano, ma bisogna gonfiare dei palloncini. "Acquista una confezione di palloncini diversi. Inizia con un pallone facile da gonfiare. Stare in piedi davanti allo specchio (idealmente, poco prima di andare a letto, quando la capacità polmonare è al suo apice). Tenere i gomiti fino all'altezza tuo viso e soffiare. Una volta che il pallone è pieno, far uscire l'aria e ripetere dieci volte. Fate una pausa di tre minuti se arriveranno le vertigini. Gonfiate i palloni a giorni alterni (con un nuovo pallone ogni giorno), aggiungendo due insufflazioni in più ogni volta, fino a raggiungere 20".

In pratica, questo libro è lontano anni luce da tutti i luoghi comuni sulla dieta a cui siamo abituati e, a voler dare retta a Fluton, dovremmo dimenticare tutto ciò che sapevamo e provare qualcosa di nuovo. Si tratta di una dieta che cambia le diete.

Ma "questa scienza pericolosa fatta male da pseudo esperti, è solo un modo con cui queste persone cercano di fare soldi in maniera misera", tuona su Express.co.uk una dei tanti detrattori del volumetto, Susan Ringwood, chief executive dell'eating disorders charity Beat.

Ma non vi sembra tanto un déjà-vu? Queste nuove miracolose quanto strambe prescrizioni non ricordano forse la storia della dieta Dukan? Beh, sappiamo tutti com'è finita quella storia. Meglio diffidare da chi promette miracoli in così poco tempo in fatto di dieta!

Roberta Ragni