20 trucchi furbetti per ridurre le calorie

trucchi ridurre calorie

È inutile prendersi in giro: l'unico modo per perdere peso è mangiare di meno (oltre, ovviamente, all'esercizio fisico).

Noi di wellMe abbiamo deciso di venirvi incontro con una sfilza di piccoli e simpatici trucchetti per tagliare qua e là, senza eccessivo sforzo, le calorie che, da oggi in poi, entreranno in circolo nel vostro corpicino, in attesa della temuta prova costume.

1. Se vi viene un languorino, abolite le confezioni intere: cercate invece di "sporzionare" il vostro peccato di gola (per esempio le patatine) mettendone qualcuna in una coppetta. Vedrete che, alla fine, vi basteranno quelle.

2. Mangiate per piacere, non per fame: il che non significa mangiare ogni volta che vi viene lo sfizio di farlo, ma semplicemente assaporare ogni boccone, e fermarvi quando siete soddisfatti. Ascoltate il vostro corpo: vi dirà quando è il momento di smettere!

3. Prima di uscire fuori a cena o ad una festa, spizzicate qualcosa a casa: vi aiuterà a moderarvi di fronte al lauto buffet.

4. Mangiate meno e più spesso: l'ideale sarebbe fare 5 o 6 "mini-pasti" al giorno, per evitare quei brontolii di stomaco capaci di farci compiere i gesti più irrazionali.

5. Se possibile, iniziate il pasto con un piatto brodoso o una zuppa: con molte meno calorie vi aiuterà a sentirvi soddisfatti prima del solito.

6. Mentre mangiate, concentratevi su quello: se invece vi abbandonerete alla TV, secondo le statistiche non farete attenzione a ciò che metterete in corpo, soprattutto bevande zuccherate e snack, che sono i nemici giurati della linea.

7. Ricordatevi di bere, perché a volte (ci avete mai pensato?) confondiamo la sete con la fame. In ogni caso, quando lo stomaco bussa voi bevete un bicchiere d'acqua, e per qualche minuto osservate che succede.

8. Ascoltate lo stomaco! Mangiare è un po' come guidare, se non si porge l'orecchio al motore non si sa quando cambiare marcia… Non sempre l'orologio è perfettamente sincronizzato alla fame: se è l'una e non avete ancora mangiato, ascoltate un po' il pancino, vi dirà lui che fare.

9. Lasciatevi spazio per dopo. Anche se a volte, di fronte al vostro piatto preferito può essere difficile smettere, lasciate qualcosa anche per il prossimo pasto: il vostro "io delle 19" vi ringrazierà.

10. Occhio non vede, cuore non duole. Se ci sono dei cibi tentatori in giro, voi nascondeteli. E riponete merendine e snack nello scaffale più alto della dispensa. È necessario che vi diciamo perché?!

11. Non mangiate in giro: studi recenti dimostrano che che a casa propria si mangia più sano. Se poi vi rifornite di cibo sano e anche veloce da preparare, il gioco è fatto.

12. E se proprio incappate in un fast food, ordinate la porzione bambini: superata la vergogna dell'acquisto, capirete che vi basterà.

13. Occhio al diametro dei piatti, perché negli anni s'è decisamente allargato troppo. Ripristinate la classica misura, e l'occhio e la bocca si acquieteranno.

LEGGI ANCHE: TUTTE LE STRATEGIE PER DIMAGRIRE IN CASA PARTENDO DA PIATTI E BICCHIERI

14. Godetevi il companatico: ovvero, quando mangiate in compagnia partecipate alla conversazione, fate attenzione a chi vi sta di fianco, godete del calore umano. Abbandonarvi soltanto al piatto che avete di fronte sarebbe davvero troppo triste.

15. Al ristorante, fatevi portare la confezione da asporto: vi aiuterà a non sentirvi in colpa se, ascoltando il vostro stomaco, non riuscirete a finire tutto il ben di dio che c'è nel piatto. Anzi, i più temerari, di fronte a una porzione evidentemente troppo generosa, possono impacchettare l'extra già da subito, e mangiare il resto.

16. E per i vergognosi che non riescono a tener fede alla regola 15, c'è sempre il piano B: un amico con cui fare a metà.

17. Prima di ordinare il secondo, datevi cinque minuti. Lo stomaco e il cervello devono potersi parlare con calma!

18. Fermatevi prima della sensazione di sazietà. Proprio perché, come detto, il cervello impiega qualche minuto a registrare le soddisfazioni del pancino, vi conviene fermarvi in tempo, cioè quando non avete più fame (non quando siete pieni come un uovo).

19. L'alcol è nemico della linea, e non solo perché contiene zuccheri: quando si alza un po' il gomito, si mangia in maniera più sconsiderata. Fateci caso.

20. Niente Cola, nemmeno la versione light. Il rischio è il diabete, l'obesità e tutto ciò che di connesso potete immaginare. Meglio, sempre meglio un bel bicchiere d'acqua, o al limite un succo di frutta.

Marina Piconese