Due anni di carcere per Tiger di "Harry Potter"

Fonte Foto: ThisIsLondon.co.uk

Jamie Waylett, conosciuto per aver vestito i panni di Vincent Crabbe, soprannominato "Tiger", il bullo della saga di "Harry Potter", è stato condannato a scontare due anni di carcere. L'accusa è di aver preso parte ai tumulti che hanno messo a ferro e fuoco alcuni quartieri di Londra lo scorso agosto.

L'attore è stato incastrato da alcuni filmati girati attraverso telecamere a circuito chiuso. Gli agenti sono stati in grado di riconoscere Jamie nonostante il suo volto fosse seminascosto da un cappuccio. Le immagini vedono la sua presenza nei pressi di un supermercato che era stato appena svaligiato.

La sua presenza nel quartiere di Chalk Farm è stata legata immediatamente ai tumulti che hanno scosso la città. Il giovane attore aveva con sé una molotov ed una bottiglia di champagne rubata. Il fatto gli è valso un'accusa per furto e detenzione di oggetti rubati, nonché per la partecipazione a disordini ed azioni di violenza.

L'attore si è giustificato sostenendo di essersi trovato nella zona di azione dei rivoltosi non perché spinto da intenzioni violente ma semplicemente poiché affascinato da ciò che stava accadendo nella metropoli. Il tribunale ha saputo tenere conto delle parole dell'attore che, in caso di buona condotta, potrà vedere la propria pena scontata di un anno.

Marta Albè