Clooney gay? Non lo sapremo mai

Fonte foto: Kalapacsosember.hu

Nonostante le uscite pubbliche di George Clooney a fianco della presunta nuova fiamma Stacy Keibler, non cessano i pettegolezzi riguardo al suo orientamento sessuale. La stampa statunitense ha deciso di provare ad ottenere chiarezza interpellando direttamente la celebre star hollywoodiana.

Nel corso di un'intervista rilasciata al magazine americano "The Advocate", Clooney non ha potuto che rispondere alla scomoda domanda che con un'alzata di spalle. L'attore tiene parecchio, come sappiamo, a difendere la propria privacy. Le sue relazioni sentimentali sono parte di una vita privata che egli tiene a mantenere segreta.

"Anche quando sarò morto da tempo - ha dichiarato ai giornalisti - ci sarà ancora gente che dirà che ero gay. La mia vita privata è la mia vita privata e io ne sono molto felice. Che importa se qualcuno pensa che io sono gay?".

La sua risposta piuttosto lapidaria non riesce di certo a lasciarci comprendere quale sia la realtà riguardo alle preferenze sessuali dell'attore. Che le donne meravigliose di cui si è da sempre circondato siano semplicemente una copertura per una diversa inclinazione? Probabilmente non lo sapremo mai.

Clooney si è inoltre pronunciato favorevole alla possibilità che i matrimoni omosessuali siano dichiarati legali in California, ribadendo come sia necessario continuare a lottare contro ogni disparità. Negli Stati Uniti le unioni tra persone dello stesso sesso sono già una realtà nello Stato di New York.

Riguardo a come si senta nei confronti dei continui pettegolezzi sulla sua presunta omosessualità ha infine aggiunto: "Penso che sia divertente ma l'ultima cosa che mi vedranno fare è allarmarmi dicendo che sono menzogne. Sarebbe ingiusto e scortese verso i miei buoni amici della comunità gay".

Marta Albè