Sister Act debutta a Milano tra tanti applausi del pubblico

Fonte Foto: cittametropolitana.info

Come vi avevamo preannunciato, la nuova stagione del Teatro Nazionale di Milano si è aperta ieri con una madrina d'eccezione.

La prima di "Sister Act – Il musical divino" si è svolta alla presenza di Whoopi Goldberg, che si è occupata della produzione dello spettacolo.

La Goldberg ha espresso il suo entusiasmo alla fine del musical, tra i calorosi applausi del pubblico, esclamando "È stato proprio come a Broadway!".

A vestire i panni di Deloris nella versione teatrale di Sister Act è Loretta Grace, che ha conquistato il pubblico per la sua bravura e per la sua spigliatezza. Lo spettacolo è stato divertente e sfavillante, tra numerosi cambi di costume e di scenografia.

 

Il coro delle suore ha divertito il pubblico per tutte le due ore di durata della rappresentazione. Per l'occasione i celebri brani del musical sono stati adattati in italiano, in modo che chiunque riuscisse a seguire il significato dei testi di ogni brano.

Alcune ore prima dello spettacolo, la Golberg ha tenuto a spiegare, nel corso di una conferenza stampa, uno dei risvolti positivi ed inaspettati del musical incentrato sul temporaneo stravolgimento dell'abituale vita in convento di un gruppo di suore:

"La cosa più strana capitata riguardo a Sister Act è che molte suore e chiese cattoliche hanno preso spunto dalla musica religiosa per trasformare il musical in qualcosa di più sacro. Dopo il film pensavo mi colpisse un fulmine, invece le suore hanno apprezzato moltissimo e sono venute a vedere lo spettacolo".

Lo spettacolo si è concluso con gli applausi del pubblico, che ha dimostrato tutto il proprio apprezzamento alzandosi in piedi, e con un caloroso abbraccio tra Whoopi Goldberg e Loretta Grace, giovane interprete di colore che si prepara ad essere l'erede dell'attrice Premio Oscar.

Marta Albè