Il Premio Age vince "18 anni dopo" la Sandrelli e Cortellesi

Fonte Foto: Ansa.it

La rassegna dedicata al Premio Age, così denominato in onore dello sceneggiatore italiano , si è conclusa il 24 luglio con una serata finale incentrata sulle premiazioni.

La seconda edizione del premio dedicato alla sceneggiatura e alla nuova commedia italiana ha visto la vittoria di Edoardo Leo e Marco Bonini, coautori, oltre che interpreti, della pellicola “18 anni dopo”. La giuria si è occupata di selezionare il film vincitore vagliando le opere prime o seconde di tutti i partecipanti. Tra i giudici erano presenti grandi nomi, tra i quali Dacia Maraini, Riccardo Milano, Ettore Scola, Marco Risi, Silvia Scola e Paolo D’Agostini.

 

La pellicola vincitrice racconta la storia di due fratelli, che non si rivolgono la parola de ben diciotto anni e che sono costretti a ritrovarsi per portare sulla tomba della madre le ceneri del padre. Il tutto visto in chiave tragicomica.

 

Sono state inoltre premiate Paola Cortellesi, quale brillante protagonista e interprete della commedia all’italiana, non solo al cinema, e Stefania Sandrelli, che ha ricevuto il premio alla carriera da parte di Ettore Scola, con il quale aveva lavorato in “C’eravamo tanto amati”, nel 1974. Premiato anche Emilio Solfrizzi, per i suoi lavori degli ultimi anni, che lo hanno visto protagonista sia al cinema che in televisione.

Marta Albè