Vacanze e salute: consigli e rimedi naturali per il benessere in viaggio

vacanze salute viaggi

Il momento delle vacanze per alcuni di noi si avvicina. È bene essere certi di poter partire in piena tranquillità, in modo da poter vivere una vacanza in piena salute e benessere. Quali rimedi naturali portare con sé in viaggio e come prevenire spiacevoli inconvenienti organizzandosi al meglio prima della partenza?

I suggerimenti utili e tutto il necessario per un vero e proprio "kit salva vacanze" giungono dalla dottoressa Mariasandra Aicardi, titolare della Farmacia Aicardi di Bologna, che ha rivelato a La Stampa alcuni stratagemmi e regole che i viaggiatori dovrebbero rispettare prima della partenza e durante la villeggiatura.

Coloro che seguono una terapia farmacologica dovranno ricordare di portare con sé i medicinali prescritti dal medico anche in vacanza. La cura non dovrà essere interrotta e bisognerà assicurarsi di preparare un kit comprendente la quantità giusta di farmaci in base ai giorni da trascorrere fuori casa. Potrebbe essere utile portare con sé alcuni farmaci per l'automedicazione, in caso di problemi improvvisi, ricordando di conservare tutto il necessario all'ombra ed al riparo dal calore eccessivo.

Non bisogna dimenticare le creme solari adatte al proprio tipo di pelle, qualunque sia il luogo prescelto per la vacanza. È bene mettere in valigia solari adatti per tutta la famiglia, con livelli di protezione differenti a seconda del fototipo della pelle di ciascuno. L'esperta suggerisce di utilizzare una crema solare anche quando la pelle è già abbronzata, scegliendo un fattore di protezione più basso.

Oltre che dal sole, la pelle deve essere protetta dagli attacchi esterni di insetti e funghi. Un rimedio naturale adatto a contrastare i funghi della pelle e alla cura delle punture di insetti è rappresentato dall'olio essenziale di Tea Tree, consigliato da parte dell'esperta per proteggere la pelle dagli attacchi esterni, in quanto dotato di proprietà antibatteriche e antimicotiche.

Attenzione ai malesseri da viaggio. La nausea da movimento, o chinetosi, può colpire chi è molto sensibile agli spostamenti in auto, in nave, autobus o aereo. Può provocare nausea e vomito e colpire sia adulti che bambini. L'esperta consiglia, se non si vogliono assumere farmaci, di ricorrere ai rimedi messi a disposizione dall'acupressione cinese. Il riferimento è agli speciali braccialetti da indossare ai polsi, che esercitano una pressione su punti precisi, tale da alleviare i sintomi della chinetosi.

Per chi viaggia in aereo, l'esperta suggerisce di evitare l'effetto jet-leg cercando di non assumere alcolici e caffeina in eccesso, per non compromettere i naturali ritmi del sonno. Un rimedio utile per favorire l'addormentamento è costituito dalle compresse di melatonina, acquistabili senza ricetta medica. I lunghi voli espongono il nostro corpo a radiazioni. La dottoressa suggerisce di proteggerci da esse assumendo cibi ricchi di antiossidanti per compensare l'eccesso di radicali liberi e ripristinare l'equilibrio dell'organismo.

Infine, si consiglia di eseguire una visita di controllo dal medico, prima di partire, con particolare riferimento al dentista. L'igiene della bocca non deve essere mai trascurata, nemmeno in vacanza. All'estero potrebbe essere complicato ricevere le cure mediche necessarie ed un mal di denti improvviso potrebbe rovinare il viaggio. Meglio prevenire, dunque, e assicurarsi di portare con sé i rimedi naturali più utili a cui ricorrere eventualmente durante la vacanza.

Marta Albè

Leggi anche:

- MANDATE IL VOSTRO CUORE IN VACANZA: BASTA UNA SETTIMANA

- VIAGGIO IN AEREO: QUALI SONO I VICINI DI POSTO PIÙ FASTIDIOSI?

 

Pin It