Apple presenta i nuovi Watch: rivoluzione nel mondo del fitness?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Apple ha recentemente presentato i suoi nuovi Apple Watch, insieme a due aggiornamenti per iPad (gli iPhone saranno invece presentati in un evento separato). Come in un precedente evento della società di Cupertino, l’intero appuntamento si è svolto in streaming, considerata l’assenza di pubblico a causa delle restrizioni indotte dalla pandemia da nuovo coronavirus.

Apple Watch Series 6

Il fulcro dell’intera presentazione è evidentemente stato rappresentato dai nuovi Apple Watch Series 6, un nuovo modello di smartwatch che riprende lo stesso design delle due versioni precedenti dell’orologio.

A cambiare è semmai ciò che viene celato dalla scocca, con diversi sensori per il wellness e il fitness, come ad esempio la rilevazione dell’ossigeno nel sangue, considerato che l’orologio effettua la misurazione automatica diverse volte nel corso della giornata per poter monitorare tale parametro. Rimane pur sempre possibile richiedere la rilevazione in qualsiasi momento, con l’app che impiegherà circa 15 secondi per poter fornire un risultato.

Così come avveniva nelle versioni precedenti dello smartwatch, rimane anche la possibilità di rilevare il battito cardiaco.

Per quanto attiene il restante hardware, il nuovo smartwatch di Apple è attrezzato con il processore S6, fino al 20% più veloce della versione precedente che era impiegata sulla “vecchia” generazione dei Watch. Più rapida dovrebbe inoltre essere la velocità di carica, con circa 90 minuti per una ricarica completa, che può conferire un’autonomia di 18 ore.

Il quadrante del Series 6 è poi molto più luminoso del modello precedente (2,5 volte in più), permettendo così di rendere più leggibili notifiche e applicazioni, anche sotto la luce del sole. Integrato un nuovo altimetro per i dati in tempo reale sulla quota.

Prezzo e disponibilità

Stando a quanto afferma Apple, i nuovi smartwatch Series 6 saranno in vendita da domani, 18 settembre, con un prezzo di partenza di 439 euro per la versione senza connessione cellulare e a un prezzo di 539 euro per i modelli che invece sono in grado di connettersi direttamente alla rete cellulare senza dover dunque passare necessariamente tramite l’iPhone.

Apple Watch SE

In aggiunta a quanto sopra, Apple ha anche presentato una versione più economica dei suoi smartwatch, la Watch SE.

I nuovi dispositivi appartenenti a questa gamma hanno diverse funzionalità che li rendono simili ai nuovi Series 6, ma non sono dotati di quadrante attivo per leggere l’ora (il quadrante si attiva invece solamente quando si gira il polso per poter guardare l’orologio) né di sensore per la rilevazione dei livelli di ossigeno nel sangue. Manca altresì la funzione – introdotta con la Serie 4 – di poter effettuare un elettrocardiogramma completo.

Per quanto attiene l’hardware, il processore è quello della Serie 5, il quadrante è più ampio del 30% rispetto alla Serie 3, di cui questa edizione sembra essere la naturale prosecuzione.

Il prezzo di partenza per il modello base è attualmente pari a 309 euro, mentre si sale a 359 euro per i modelli con possibilità di collegarsi direttamente alla rete cellulare. Anche questi modelli sono inoltre disponibili da domani.

Scende il prezzo dei Watch Series 3

Contestualmente, Apple ha affermato di voler mantenere in vendita il Series 3, senza aggiungere modifiche, ma tagliando ulteriormente il prezzo di vendita. Il modello base costa pertanto “solo” 229 euro.

Il servizio Fitness +

Concludiamo infine notando come tutti i proprietari di Apple Watch saranno in grado di accedere al nuovo servizio Fitness +, che permette di seguire allenamenti personalizzati, che si aggiorneranno e muteranno sulla base delle prestazioni rilevate mediante i sensori dell’orologio.

La funzione non sarà però gratuita: costerà infatti 9 euro al mese e nella sua fase iniziale non sarà disponibile in Italia, ma solamente negli Stati Uniti e in un gruppo ristretto di altri Paesi.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Editoria e Giornalismo, ha cercato di unire le sue passioni al lavoro, che l'hanno portata ad occuparsi di raccontare storie che vi faranno appassionare. Curiosa ed eclettica, non può vivere senza il suo lago.