Terme per artisti, anche la voce si cura nelle spa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

C’è chi pensa alle Terme solo in qualità della sede di Miss Italia, chi non l’ha mai viste nemmeno col binocolo, chi si vanta di esserci stato una volta e aver incontrato Ridge e Brooke che facevano fichi-fichi chiusi nella sauna, chi magari ci abita a tre passi e può passare lì pressoché tutti i weekend (beato lui!). Poi ci sono quelli che pensano che andare alle terme sia roba da ricette mediche, luoghi per fumatori incalliti o per over 65 affetti dalle solite artrosi.

Quanti di voi, invece, sapevano che ci sono anche le Terme per cantanti, musicisti e artisti vari? A Porretta (Bo), per esempio, esiste il Centro per la cura delle patologie dei musicisti, dove vecchi e nuovi Santana o Vivaldi di tutta Italia si recano ad alleviare i dolori del collo, delle dita e della schiena dovuti alla “causa di servizio”. I violinisti avranno il collo ben logorato da eczemi dopo tutto quello sfregare sotto il mento, i chitarristi lamenteranno calli paurosi alle mani, i trombettisti avranno la schiena a pezzi con quell’andirivieni continuo del busto, rock band al completo avranno i reumatismi per i troppi concerti all’aperto, orchestre intere soffriranno di psoriasi da stress da prestazione. C’è da capirli! E giù di fanghi, massaggi, applicazioni di creme, bagni rigeneranti.

A pensarci bene, però, non sarebbe male nemmeno per noi. Non saremo tutti musicisti, ma scommetto che la sedia dell’ufficio vi uccide pian piano ogni giorno, che le dita vi fanno male a furia di battere sul pc e scrivere sms a raffica, che l’orticaria vi è venuta più di una volta, che anche voi soffrite di stress da prestazione, e senza dover fare concerti!

I cantanti, poi, possono andare a Tabiano (Pr), dove squadre di foniatri e logopedisti sono pronti ad accogliere nel Centro della Voce i piccoli e grandi Albani o Apicelli del Belpaese. E giù di inalazioni solfuree, ventilazioni polmonari, terapie logopediche. Ci andava già Renata Tebaldi ai tempi d’oro, oggi, a quanto pare, il testimonial d’eccezione è Riccardo Fogli (e va bene, sapete quanti live fa nei paesini d’Italia? Feste patronali à go go…).

Anche le terme per la voce, comunque, non sarebbero così inadatte nemmeno a noi comuni mortali, che ci sgoliamo sotto la doccia, che troppo spesso dimentichiamo a casa la sciarpa, che litighiamo un giorno sì e uno no con chi di dovere, che urliamo frasi improponibili nel traffico cittadino. Ci starebbe qualche ventilazione, anche per noi.

L’ultima chicca, poi, sono le terme per astronauti: gli artisti del coraggio! Di ritorno da una crociera spaziale, possono andare a Bagno di Romagna (Emilia Romagna regina delle Terme!), presso le Terme Roseo, per recuperare gli equilibri psicofisici perduti, l’aging accelerato, la perdita di calcio nelle ossa. Inutile che vi dica, anche stavolta, che a Roseo saremmo i benvenuti pure noi, che la tuta bianca, volenti o nolenti, la indossiamo quotidianamente…!

Marina Piconese

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin