Smettere di fumare con i rimedi alternativi

giornata senza fumo lilt


Pochi giorni fa si è celebrata la Giornata mondiale senza fumo e magari vi sarà passato per la mente che anche per voi è arrivato il momento giusto per smettere. Il problema spesso è che non si ha la minima idea di come fare e si ha paura di non riuscire nell'intento, soprattutto se si è da soli a tentare la disintossicazione da tabacco.

Vi presentiamo allora alcuni tra i metodi più efficaci da sperimentare (ricerche scientifiche alla mano) e totalmente privi di effetti collaterali.

Meditazione
Diversi studi, tra cui quello del dipartimento di Psichiatria della Scuola di Medicina dell'Università di Yale, dimostrano come la meditazione possa essere utile nel contrastare varie abitudini malsane tra cui quella del fumo. In particolare concentrarsi su se stessi e sul proprio respiro evitando i pensieri può essere utile nel ritrovare quel senso di calma e pace che sicuramente verrà meno nel momento in cui non potrete sfogare i vostri problemi e il vostro stress accendendo una sigaretta. Il sopracitato studio ha preso come campione un gruppo di fumatori incalliti che ogni giorno non rinunciavano ad un intero pacchetto di sigarette dimostrando come il 32% di chi partecipava a pratiche di meditazione resisteva meglio al richiamo del fumo rispetto agli altri.

Ipnosi
Sembra che questa terapia alternativa sia di grande aiuto per chi ha scelto di smettere di fumare come anche per chi vuole liberarsi definitivamente di cattive abitudini di altro genere. Attraverso l'ipnosi il terapista è in grado di agire direttamente sul subconscio del paziente in modo da "inculcargli" le reali motivazioni per cui è bene smetter di fumare e i benefici che ricaverà da questa scelta che non può più essere rimandata. Sull'ipnosi c'è uno studio dell'Università della California che ha messo in evidenzia come questa terapia sia efficace nella lotta al fumo ma possa essere utile anche contro la depressione e altri disturbi del sistema nervoso o psichiatrici.

Agopuntura
Un'altra tecnica da provare se volete smettere di fumare è l'agopuntura utile in particolare per agire sui sintomi della dipendenza da nicotina come l'irritabilità e gli sbalzi di umore. Andando a stimolare degli specifici punti e meridiani, l'agopuntura è in grado infatti di far rilasciare al nostro corpo serotonina, ormone utile a regolare l'umore. Questa tecnica però si è dimostrata utile anche proprio per smettere di fumare, anni fa una ricerca pubblicata su American Journal of Medicine (AJM) aveva notato come l'88% di chi si era sottoposto ad agopuntura aveva effettivamente smesso con ricadute del 31%.

Automassaggio
Pochi sanno che quando si è in crisi d'astinenza da sigarette può bastare un piccolo e semplice auto massaggio su mani, piedi o orecchi per superarla. Certo bisogna sapere come fare ma la Scuola di medicina dell'Università di Miami ha evidenziato come, chi conosce queste tecniche, soffre meno di ansia, di sbalzi di umore e altri sintomi da dipendenza da tabacco.

Parlare con uno specialista
Molte persone sottovalutano l'importanza di parlare con uno specialista del loro intento di smettere di fumare. Una persona specializzata potrà non solo incoraggiarvi nella vostra impresa ma anche darvi dei consigli utili a portarla a termine. È stato dimostrato come il 72% di chi prova a smettere di fumare ricade nel vizio dopo pochi giorni mentre se si è parlato, anche brevemente, con uno specialista le opportunità di farcela aumentano. A dirlo è l'Università di Oxford che ha svolto una ricerca su più di 30mila fumatori.

Leggi anche:

- Sigarette: ecco i "101 motivi per non fumare"

- Fumo: la sigaretta al risveglio e' la più nociva

Pin It