6 alimenti di uso comune: la salute naturale in dispensa

miele usi

A volte, soprattutto per piccoli problemi di salute, sarebbe bene mettere da parte la cassetta dei medicinali ed utilizzare invece ciò che ci ha donato la natura, alimenti di uso comune che non dovrebbero mancare mai nella nostra dispensa.

Sale, aceto, limone, camomilla, miele e avena, ad esempio, possono essere utilizzati non solo come rimedi della nonna per comuni problematiche ma anche per migliorare la propria bellezza in maniera naturale.

Ma vediamo ora come utilizzarli per piccoli problemi di salute…

SALE

Il sale è molto utile in caso di problematiche alle vie respiratorie come raffreddori e mal di gola. Si può realizzare una soluzione di acqua e sale sciogliendo 1 gr di sale per ogni 100 ml d'acqua e poi utilizzarla per fare gargarismi ma anche, con l'aiuto di un contagocce, versare un po' del contenuto nelle due cavità nasali ed effettuare così un piccolo lavaggio, si tratta infatti di un buon metodo per disinfettare il cavo nasale e orale.

ACETO

Siete andati al mare e vi siete scottati? Un po' di aceto di vino o di mele può aiutarvi a lenire il fastidio provocato alla pelle. Basta bagnare un batuffolo di cotone con una soluzione fatta di 50% di aceto e 50% di acqua frizionando delicatamente sulla zona o le zone del corpo più rosse e provate dall'esposizione al sole.

LIMONE

Il limone può essere utilizzato in diverse situazioni, innanzitutto come bevanda la mattina a digiuno: acqua e limone è una bevanda fortemente alcalinizzante, mentre dopo i pasti favorisce la digestione. Il limone però è utilissimo anche quando ci si sente stanchi o di umore nero grazie al suo aroma che agisce sulla psiche e sul sistema nervoso con effetto distensivo. Se non avete un diffusore di oli essenziali potete servirvi della scorza di limone grattuggiandola per realizzare torte salate o dolci oppure aggiungendola ad una buona tazza di tè. Importante però è inalarne prima l'aroma per qualche minuto.

CAMOMILLA

La camomilla può essere molto utile soprattutto se si hanno irritazioni della pelle, in questo caso si possono fare impacchi di infuso di camomilla a temperatura ambiente per lenire l'infiammazione. Ottima anche in caso di occhi stanchi il cui fastidio e gonfiore si può alleviare utilizzando un batuffolo di cotone imbevuto di camomilla e lasciandolo riposare per qualche minuto frizionando delicatamente.

MIELE

Molte persone utilizzano il miele quando hanno tosse o mal di gola ma pochi sanno che può essere utile anche in caso di piccoli tagli o bruciature. Si tratta di un antico rimedio di cui, solo pochi anni fa, alcuni studi scientifici hanno confermato la validità. Se volete provare questo sistema ricordate che il miele va applicato caldo-tiepido e poi coperto con una garza che bisogna cambiare ogni giorno. È evidente che in caso di ferite più grandi e profonde o di bruciature più serie si deve consultare il medico.

AVENA

L'avena è un cereale dalle grandi doti disintossicanti e antinfiammatorie. La farina che si ricava dall'avena può essere utilizzata, proprio per queste qualità, su eczemi, scottature e problemi di orticaria dato che lenisce prurito e infiammazione. È necessario però diluirla in acqua, creando una soluzione composta da una tazza di farina d'avena e un bicchiere d'acqua che si può passare sulle zone del corpo interessate dallo sfogo oppure versare all'interno della vasca da bagno prima di concedersi un momento di relax.

Leggi anche:

- 7 RIMEDI DELLA NONNA CHE FUNZIONANO DAVVERO

- RIMEDI NATURALI: 15 SORPRENDENTI UTILIZZI DELLE CIPOLLE PER LA CASA E LA SALUTE