7 rimedi della nonna che funzionano davvero

rimedi della nonna

La maggior parte delle raccomandazioni delle nostre nonne nasconde un fondo di verità. È dunque bene conservare il ricordo dei consigli delle persone anziane, in quanto essi sono nati da una lunga esperienza di vita, e provare a metterli in pratica nelle situazioni più comuni. Alcune credenze popolari, inoltre, hanno trovato conferma dal punto di vista scientifico. Ecco alcuni rimedi e consigli della nonna da tenere a mente.

1) Le carote sono un toccasana per gli occhi

Forse le carote non possono aiutarci a vedere meglio al buio. Non sono magiche, ma sono un vero toccasana per gli occhi ed aiutano a mantenere la nostra vista in salute. Ciò è dovuto al loro contenuto di vitamina A, considerata come un nutriente essenziale per il benessere dei nostri occhi.

2) Quando fa freddo, metti il cappello

È sicuramente saggio cercare di coprirsi il più possibile quando fuori le temperature si abbassano, ma indossare un cappello è davvero necessario? Sì, come ci dicevano le nonne quando eravamo bambini, il cappello è importantissimo per proteggere la testa, che rappresenta uno dei punti del corpo più sensibile al freddo. Indossare un cappello ci aiuta a mantenerci al caldo, soprattutto in inverno.

3) Il succo di mirtillo previene la cistite

Il succo di mirtillo, con particolare riferimento ai mirtilli rossi, così come l'infuso di malva, rappresentano dei veri e propri rimedi naturali per la prevenzione e per la cura della cistite e di piccole infezioni delle vie urinarie. Le nostre nonne avevano ragione. Entrambe le bevande sono benefiche ed aiutano l'organismo a purificarsi.

4) Conta le pecore per addormentarti

Contare le pecore per riuscire ad addormentarsi, quando il sonno non arriva, rappresenta una buona abitudine trasformatasi in uno stereotipo, al quale non sempre si dà credito. Contare le pecore rappresenta un'attività semplice e ripetitiva, che costringe il cervello a distrarsi dai pensieri che ci impediscono di prendere sonno. Contate le pecore per godere di sonni tranquilli.

5) I rumori forti danneggiano l'udito

Le nonne ci raccomandavano di cercare di stare lontani dai rumori forti, per non danneggiare il nostro udito. L'esposizione frequente e prolungata ad essi può effettivamente rappresentare una causa di problemi in tal senso. Se ci troviamo spesso in luoghi molto rumorosi, ricordiamo le parole della nonna e proviamo ad indossare dei tappi per le orecchie, in modo da proteggere il nostro udito.

6) Una mela al giorno leva il medico di torno

Ecco uno dei rimedi naturali più popolari, a cui credere davvero. La scienza lo conferma: le mele ci proteggono dal colesterolo alto e dalle malattie cardiovascolari, grazie al loro contenuto di polifenoli, presenti particolarmente nella buccia. Sono inoltre ricche di fibre e di vitamina C. Il loro consumo è stato correlato ad una diminuzione del rischio di ictus, asma e cancro.

7) Se un bimbo si succhia il pollice, avrà i denti storti

Attenzione ai bambini piccoli. Questa importante raccomandazione della nonna ha un fondo di verità. È bene disabituare i bambini a succhiarsi il pollice, soprattutto nel momento in cui i dentini iniziano a crescere. Si ritiene infatti che una simile abitudine, prolungata nel tempo, possa ostacolare il corretto sviluppo della dentatura.

Marta Albè

Leggi anche:


- 10 rimedi naturali per combattere e prevenire le smagliature
- 4 rimedi naturali contro l'orzaiolo