immagine

Sana 2012: Piante officinali, nutraceutici della nostra dieta

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Temperature bollenti e giornate passate in spiaggia col sole che picchia sulla pelle? È il momento di proteggersi anche grazie all’effetto antiage delle piante medicinali. A primeggiare, per le loro proprietà antiossidanti, tè verde e curcuma, il principale ingrediente del curry indiano. Si trovano facilmente anche in erboristeria, e la loro efficacia aumenta se sono assunti come alimenti, in tisane e pietanze quindi, più che in compresse.

È solo uno dei tanti consigli di cui i visitatori potranno fare tesoro prendendo parte al fitto cartellone di iniziative e convegni a SANA (Bologna, 8-11 settembre), la principale manifestazione espositiva italiana dedicata all’alimentazione biologica certificata, l’erboristeria, la cosmesi naturale e biologica, organizzata da BolognaFiere.

L’incontro, a ingresso libero, su “Piante ed invecchiamento. Antiossidanti e rimedi antiage: cosa sono, come sceglierli e quando usarli” si terrà nella giornata di martedì 11 settembre, a cura del fitoterapeuta Marco Valussi. Il giorno prima, un altro appuntamento avrà al centro le proprietà immunostimolanti delle piante. Qui si parlerà, tra l’altro, dell’azione di rafforzamento delle difese immunitarie da parte della variopinta echinacea e del selvatico astragalo. Entrambe facilmente reperibili in erboristeria, in alcune farmacie o in negozi bio, di solito in forma liquida, da dosare in gocce o cucchiaini.

Ma non solo le piante officinali saranno protagoniste al Salone internazionale del biologico e del naturale giunto quest’anno alla sua 24a edizione. Un ricco programma di convegni a 360 gradi ruoterà intorno a “Il ruolo della dieta mediterranea e dei suoi nutraceutici nelle strategie moderne di prevenzione e terapia“. Lo ha coordinato il noto gastroenterologo bolognese Enrico Roda, nella sua duplice veste di responsabile scientifico del progetto “Cibi funzionali e salute” e Presidente dell’Istituto di Scienze della salute.

Al centro di questi incontri scientifici ci saranno i nutraceutici, cioè cibi o loro ingredienti che apportano benefici medici o di salute, inclusa la prevenzione e la cura di malattie. Si trovano in gran numero nei componenti vegetali della “dieta mediterranea“, riconosciuta dall’Unesco quale patrimonio immateriale dell’umanità. Numerosi studi compiuti negli ultimi decenni, spiega il professore, hanno mostrato che porta ad una riduzione della mortalità generale per malattie cardiovascolari e per cancro rispettivamente del 9% e 6%, e dell’ incidenza di malattia di Parkinson e di Alzheimer del 13%. Si parlerà anche degli inattesi effetti salutari del caffè, a giudizio del professor Roda una vera e propria “medicina” che “nell’anziano, ad esempio, rafforza i meccanismi della memoria e allunga la vita“. Tutti gli appuntamenti sono indicati nel programma delle iniziative su www.sana.it.

Un altro incontro sarà dedicato alla possibile sinergia tra agopuntura e medicina occidentale, organizzato dall’Associazione dei medici agopuntori di Bologna (Amab) e dalla Scuola italo-cinese di agopuntura (sabato 8 settembre, ore 15, Sala Melodia). Accanto ai disturbi classici, come cefalee e lombalgie, per i quali da molto tempo l’agopuntura costituisce o la principale risposta terapeutica o una valida integrazione a supporto del trattamento farmacologico, saranno presentati nuovi campi di applicazione. Uno per tutti è quello della procreazione medicalmente assistita per il quale, sostengono gli agopuntori, si è provato che l’agopuntura può migliorare le chance di restare incinta e può così contribuire anche a ridurre cicli farmacologici, tempo, costi e stress psico-fisico per le pazienti.

Altre tipologie di rimedi rivolti in particolare al pubblico femminile saranno al centro di un convegno, “I disturbi del ciclo mestruale e l’entrata in menopausa“, curato da Daniele Magni, direttore della rivista l’Altra medicina. Il ventaglio dei temi stavolta sarà più ampio. Si spazierà dall’omeopatia (interverrà Antonella Ronchi, presidente di Fiamo, la Federazione Italiana Associazioni e Medici Omeopati) alla medicina tradizionale cinese, dalla fitoterapia all’alimentazione, alla medicina ayurvedica. Saranno inoltre approfondite alcune interessanti applicazioni della riflessologia del piede per disturbi legati al ciclo mestruale, alla gravidanza e persino alla fertilità femminile.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Magazine d'informazione online su tematiche legate al benessere, alla bellezza e alla salute. Comunichiamo i metodi del come stare bene e meglio.