Dal mirto australiano, il miele che funge da antibiotico

mirto australiano miele antibiotico

Un miele potente che più potente non si può. Più del miele classico, più di quello fatto col mirto della Sardegna.

Il miele che si ricava dal mirto australiano ha portentose caratteristiche antibatteriche, che lo renderebbero in grado di contrastare persino i batteri che notoriamente resistono ai comuni antibiotici.

Sono pronti a giurarlo i ricercatori di Brisbane, il cui lavoro è stato commissionato dalla Qaafi, Queensland Alliance for Agriculture and Food Innovation.

In pratica, secondo le analisi effettuate, a rendere questo miele di mirto australiano così speciale sarebbero le alte concentrazioni di Mgo, metil gliossale, composto attivo che, in grosse quantità, ha appunto effetti antibatterici.

D’ora in poi, dunque, composti a base di questo miele potrebbero essere utilizzati per sconfiggere le infezioni che più resistono alle cure con antibiotici in luoghi particolarmente sensibili come gli ospedali e le case di cura.

Germana Carillo