I rimedi naturali contro le emorroidi

emorroidi rimedi naturali

Prudono, bruciano e fanno sentire a pezzi. Per evitare che peggiorino, le emorroidi non vanno trascurate. Vediamo come con rimedi naturali.

È tutta questione… sì, insomma, di sedere. Quando si formano, sembra che lì, dove non batte mai il sole, si sia appiccato un incendio. In più, camminare e stare seduti diventa davvero complicato.
Sono le emorroidi, che non regalano esattamente una sensazione di benessere.

Le cause della loro comparsa spesso si associano a familiarità o a una predisposizione costituzionale, mentre i fattori che possono aggravarle sono la gravidanza, la stitichezza, la sedentarietà, il sovrappeso e una cattiva alimentazione. Se non vengono curate, il nostro sederino può conoscere anche il dramma delle ragadi e delle flebiti. Un'orchestra, insomma, che è bene evitare se non si vuole addirittura incorrere in un intervento chirurgico!

Le emorroidi possono essere combattute con rimedi naturali. Innanzitutto, se, per esempio, è la stipsi la causa scatenante, è bene consumare gran quantità di cereali e verdure o comunque alimenti ricchi di fibre. La nonna, in questo caso, consiglierebbe anche prugne secche lasciate a macerare per una notte (la mattina dopo, si mangiano non solo le prugne, ma si può bere anche l'acqua in cui hanno riposato. La corsa al bagno è garantita!), oppure semi di psillo che pure regolarizzano l'attività intestinale, riducono le contrazioni dello sfintere e quindi alleviano il dolore. Anche il psillo va lasciato macerare almeno per mezz'ora in un bicchiere di acqua da bere prima dei pasti.

In più, si può ricorrere a una o più erbe dalle proprietà tonificanti dei vasi sanguigni. Mirtilli, more, ciliegie, succo di uva nera, ribes: tutti frutti ricchi di flavonoidi e vitamina C. Contro l'infiammazione, poi, anche l'ippocastano, in tintura madre o in pomata, preso prima dei pasti per 10/15 giorni al mese è un ottimo rimedio fitoterapico.

Per un'azione astringente, invece, quello che vi serve è il cipresso, generoso di sostanze che rafforzano le pareti venose, anch'esso in tintura madre o estratto fluido, o l'amamelide. Si può fare anche un infuso di entrambe le erbe insieme alla vite rossa.

In ogni caso, per evitare le emorroidi è opportuno avere un occhio di riguardo per l'alimentazione in generale: evitare l'uso eccessivo di pepe nero e peperoncino, ridurre il consumo di alcol e bibite gassate, caffè, cioccolato, latte e formaggi, insaccati e carni rosse.

Se tutti questi consigli non vi sono bastati, quando vi spuntano sdraiatevi con una borsa del ghiaccio proprio lì. Vedrete che piacere!

Germana Carillo

LEGGI ANCHE:

EMORROIDI: ECCO UNA TECNICA POCO INVASIVA

LE VIRTÙ DEL PEPERONCINO

CURARSI CON LE PIANTE: TUTTE LE ERBE E GLI ORTAGGI CHE AIUTANO A VIVERE MEGLIO