Allergia: un sito spiega la concentrazione di pollini in Italia

pollini


Siete allergici ai pollini e volete evitare le zone dove si concentrano maggiormente? A venirvi in aiuto c'è ora meteopolline.it, un nuovo sito nato proprio con lo scopo di fornire indicazioni utili a tutte le persone allergiche sulla concentrazione e l'andamento delle pollinazioni nelle diverse zone del nostro paese.

Il progetto è opera dell'Associazione italiana di aerobiologia e mette al servizio degli utenti tutta una serie di informazioni utili (che si possono ricevere anche via mail o sms) sull'area geografica che interessa di più e sulle diverse specie di piante a cui si può essere allergici: Betulaceae, Compositae, Corylaceae, Fagaceae, Graminae, Oleaceae, Urticaceae o Cupressaceae.

Per maggiore comodità di utilizzo e consultazione, l'Italia è stata divisa in 10 fasce, per ognuna delle quali vengono indicate le previsioni settimanali sulla concentrazione di pollini nell'atmosfera e sul loro spostamento, tenendo conto anche delle tradizionali condizioni metereologiche.

Uno strumento utile a tutti gli allergici che in questo modo, quando possibile, eviteranno l'esposizione all'allergene ottenendo così una buona riduzione dei tanto consueti quanto fastidiosi sintomi collegati alle allergie: starnuti, naso chiuso, prurito, lacrimazione oculare, asma, ecc.

Leggi anche:

- I rimedi naturali contro le allergie primaverili

- Allergie di primavera: i metodi per prevenirle e le cure più efficaci

Pin It