Seno: una ritoccatina non invasiva per ringiovanirlo un po'

Un trattamento di medicina estetica per ringiovanire il senoUna gravidanza, un brusco dimagrimento o semplicemente il passare del tempo ed ecco che il nostro seno, un dì florido e turgido, si affloscia inesorabilmente.

Se volete riempire e rialzare di nuovo il décolleté e non vi va di ricorrere alla classica chirurgia, invece di guardarvi allo specchio, rimpiangere i tempi che furono e improvvisare riti propiziatori, potete provare un nuovo metodo di “biostimolazione” non invasivo fatto di microgocce e ossigeno.

Il trattamento consiste in un getto ad azione refrigerante e anestetizzante, formato da goccioline di soluzione salina e ossigeno, che vengono liberate sulla zona tramite il cosiddetto “manipolo”, che è un dispositivo elettronico. Ne deriva una sensazione paragonabile a quella di una doccia molto fredda, dovuta alla pressione dell’aria e alle stesse goccioline.

Con la loro forza, vengono eliminati gli strati più esterni del velo che riveste l’epidermide, il film idrolipidico, e all’interno dei tessuti vengono trasportati dei principi attivi rivitalizzanti:

- In primis, l’acido ialuronico: elemento fondamentale del derma, l’acido ialuronico ha la grande capacità di trattenere l’acqua nei tessuti, per cui è in grado di dare alla pelle elasticità e turgidità. Il nostro organismo lo produce naturalmente, ma, con lo spietato avanzare dell’età, tende a ridursi.

- Gli aminoacidi: come la glicina, la lisina e la prolina, rientrano tra i componenti principali delle proteine e determinano un aumento della produzione di collagene, una sostanza che con l’elastina conferisce compattezza alla pelle, con il conseguente effetto ringiovanimento.

- I glucosamminoglicani: dal nome impronunciabile, i glucosamminoglicani sono sostanze naturali presenti nel derma e stimolano anch’esse la formazione di nuovo collagene.

- Vitamine A, E e C: antiossidanti, riparatrici e protettive.

Le sedute durano circa 40 minuti e il trattamento si articola in tre fasi:

  1. Un primo passaggio consiste in un massaggio di linfodrenaggio, utile per riattivare il sistema linfatico.
  2. Nella seconda fase si procede a una esfoliazione della pelle per eliminare le cellule morte e favorire l’introduzione delle sostanze attive.
  3. A questo punto il medico utilizza un manipolo più potente proprio per far penetrare i principi attivi.

Il trattamento, che può essere utile anche per riempire le rughe del contorno occhi o intorno alla bocca, è adatto a tutti i tipi di pelle. Una seduta costa all’incirca 150 euro e, per ottenere buoni risultati, ne servono almeno 6-8.