Piante asiatiche, nuovi elisir di bellezza

immagine

I prodotti di bellezza orientali sono sempre più richiesti nel mercato occidentale, soprattutto europeo. È quanto emerge da un'indagine condotta da Mintel, società inglese di ricerche di mercato, presentata recentemente a Bangkok in occasione della In-cosmetics, fiera internazionale dedicata all'innovazione cosmetica mondiale.

I risultati mostrano che le esportazioni dalla Thailandia di ingredienti e composti cosmetici naturali in occidente sono passate dai 2,5 miliardi di dollari del 2008 ai 3,6 miliardi nel 2012, con un incremento del 44%, e si prevede un ulteriore aumento del 34% entro il 2015.

In particolare, il basilico sacro, il mangostano e il Shikakai sono le piante asiatiche riconosciute come elisir di bellezza anche dai ricercatori dei laboratori delle più importanti case cosmetiche occidentali.

Il basilico sacroOcimum tenuiflorum – è molto usato nel sud-est asiatico ed è ora richiesto in Europa per i prodotti antietà di viso e collo, per i saponi e per la cura del corpo e dei capelli. Molto amato in Inghilterra, dove il 14% dei prodotti di bellezza messi in commercio lo scorso anno conteneva questo profumatissimo ingrediente, ma anche in Francia, dove è stato usato nel 5% dei nuovi prodotti lanciati quest'anno.

Il mangostanoGarcinia mangostana – viene usato per prevenire la formazione delle rughe, migliorare il turgore cutaneo e idratare la pelle. Considerato ancora un prodotto di nicchia in Europa, ma destinato ad aumentare la sua popolarità.

In Italia, invece, è molto richiesto il ShikakaiAcacia concinna – la cui polvere è da secoli usata nel subcontinente indiano per rendere i capelli più morbidi e brillanti. È inoltre un ingrediente fondamentale della medicina ayurvedica.

"Già con le BB-cream, le tipiche creme colorate per il viso ad azione globale usate da sempre dalle donne orientali, abbiamo assistito ad un enorme successo in Europa dove c'è stato un incremento del 330% del mercato in questa tipologia di prodotti nell'ultimo anno – afferma Vivienne Rudd, direttore del settore beauty di Mintel – Adesso è il momento dei derivati botanici nativi thai sempre più richiesti in Occidente".

Dunque, anche noi donne europee siamo state conquistate dagli antichi rimedi naturali di bellezza orientale.

LEGGI ANCHE:

COME RITARDARE I SEGNI DELL'INVECCHIAMENTO

Silvia Bianchi