Cellulite: come combatterla con il massaggio fai da te

cellulite

È inutile negarlo: chi di noi, care amiche, durante l’estate, non ha guardato con un ironico sorriso di soddisfazione la vicina di ombrellone, esile e filiforme, ma con i famosi segni della pelle a buccia d’arancia sulle gambe? “Sìììììì!!! Anche lei ha la cellulite!”

Quasi che la sua imperfezione rappresenti un giustificazione per la nostra, il suo problema, un ridimensionamento del nostro.

Si sa, mal comune, mezzo gaudio. Anche se c’è ben poco da stare allegri! È noto, ormai, che la comparsa della cellulite non è legata ad un eccesso di peso: si tratta di un inestetismo che possiamo chiamare democratico: affligge donne magre e più in carne, ventenni ed over 40, in gravidanza o in menopausa.

La domanda, altrettanto universalmente diffusa è: “Come sconfiggerla?” Le risposte sono varie e personalizzabili, in base alle necessità e… alle tasche! Esistono trattamenti con ultrasuoni o con altri macchinari professionali, oppure linfodrenaggi manuali, sempre eseguiti presso i centri estetici.

Tutte soluzioni molto efficaci, che posso avere però un’unica controindicazione: i costi. È possibile combattere la cellulite senza alleggerire troppo il portafogli? Certamente sì! Basta armarsi di tempo, pazienza e di una crema o un gel che contenga principi attivi contro la pelle a buccia d’arancia.

PROCEDIMENTO: sedetevi sul letto, coprendolo prima con un asciugamano e, partendo dalle caviglie, iniziate a stendere la crema con movimenti circolari concentrici eseguiti con il palmo delle mani. Giunte alle cosce e ai glutei, dove si concentrano gli inestetismi, frizionate con più energia con le dita. Il massaggio così eseguito riattiverà in poco tempo la circolazione superficiale e favorirà il drenaggio dei liquidi in eccesso, il cui accumulo negli spazi intracellulari è responsabile della comparsa della cellulite.

Ricordate comunque che, al trattamento estetico, eseguito in un centro professionale o a casa, va sempre affiancata un'alimentazione sana: privilegiate frutta e verdura e rinunciate a fritti, dolci ed alcol. Bevete molta acqua durante il giorno: la quantità consigliata è di un litro e mezzo/due litri al giorno. Mettete al bando la pigrizia: attività fisica all’aria aperta, quello che preferite. L’importante è muoversi!

Francesca Di Giorgio