Depilazione perfetta: i segreti e i consigli sulla ricrescita

depilazione perfetta

Il repentino cambio di abiti certo non ci esime da un’accurata depilazione e ci ricorda che è più facile essere un eroe che una bella donna. Eroe si può esserlo una volta sola, per essere belle bisogna faticare ogni giorno.

E allora, signore, studiata la nostra guida sulla depilazione, affrontiamo ancora il compito di essere “belle donne” con quanta più competenza possibile parlando scientificamente di ceretta & Co.

Per venire incontro alle molteplici esigenze delle donne, in commercio esistono prodotti diversissimi: dalle creme alle schiume, dai rasoi elettrici alle cere a base di miele (le ultime novità sono quelle a base di zucchero di canna e limone).

Scegliere il prodotto più indicato, a seconda delle pelle, non è sempre facile: soprattutto per le zone intime, soggette spesso ad irritazioni e a fenomeni di sensibilizzazione.

La ceretta è sicuramente fra i metodi di depilazione migliori poiché rallenta la ricrescita dei peli fino a 3-4 settimane, e soprattutto li rende più deboli e morbidi, rispetto alla depilazione con il rasoio. È quindi il metodo preferibile da utilizzare per gambe e braccia, naturalmente, se non si hanno problemi di sensibilizzazione come fragilità capillare, acne o intolleranza. La ceretta, inoltre, grazie alla sua accuratezza è idonea anche per la zona dell’inguine e, in tema di depilazione intima, permette veramente di sbizzarrirsi.

Per una ceretta ideale i peli devono essere sufficientemente lunghi per essere strappati. Quindi a seconda della vostra ricrescita nelle 2-3 settimane precedenti all'appuntamento con l’estetista non estirpateli e non tagliateli. Portate pazienza, perché se il pelo non è abbastanza lungo la ceretta sarà inutilmente dolorosa e inefficace.

Un piccolo segreto per una ceretta perfetta è quello di farla durante il ciclo mestruale, poiché l’attività ormonale rallenta ed i bulbi piliferi risentono meno degli “strappi” a cui li sottoponiamo. Altra buona norma sarebbe quella di utilizzare il guanto di crine sotto la doccia e di usare uno scrub esfoliante, se non costantemente, almeno 24 ore prima della depilazione aiuterà a combattere i famosi quanto odiati peli sottopelle. Infatti, grazie allo scrub si eliminano cellule morte ed impurità riducendo il rischio di infezioni.

Subito dopo la ceretta si consiglia di detergere la pelle con acqua tiepida, per eliminare eventuali residui di cera, e di stendere un velo di crema idratante, priva di alcol e ad altissima tolleranza cutanea: consigliamo oli e crema all’aloe per lenire i rossori e le irritazioni degli strappi.

Per prevenire il fastidioso problema dei peli incarniti è importante mantenere la pelle idratata, evitare bagnoschiuma aggressivi, usare un guanto esfoliante ogni volta che si fa la doccia, non usare il rasoio. Se siete particolarmente soggette, fatevi consigliare un gel dal dermatologo.

Insomma, care amiche, tra pre e post depilazione c’è un gran bel da fare: avere le gambe lisce e perfette è un lavoro veramente spinoso.

Manuela Marino