wellMe.it

Switch to desktop

Celiachia: aumentano i casi in tutta Italia

Piu' informazioni su: celiachia glutine

grano


Aumentano i casi di celiachia in Italia, con oltre 135mila diagnosi, ovvero un incremento del 10% all'anno. Di questa situazione e più in generale della sempre più frequente sensibilità al glutine (non vera e propria celiachia) si parlerà il 17 maggio prossimo in un convegno organizzato dall’AIC (l’Associazione Italiana Celiachia) che si svolgerà nell'ambito di "Pianeta Nutrizione & Integrazione", forum multidisciplinare di nutrizione (Fiere di Parma, 17-19 maggio 2013).

Secondo le stime del Ministero della Salute, nel 2011 i celiaci in Italia erano circa 600mila ma realisticamente potevano essere anche molti di più. Qual è l'elemento scatenante della celiachia? Ovviamente è il glutine, che innesca meccanismi immunologici patogenetici in chi ha una particolare predisposizione genetica.

"Anche alcuni fattori ambientali possono svolgere un ruolo determinante nello scatenamento della celiachia", ha spiegato, secondo quanto riporta La Stampa, il prof. Umberto Volta, Responsabile della struttura semplice di malattia celiaca e sindromi da malassorbimento al Policlinico S.Orsola-Malpighi di Bologna e Presidente dei consulenti scientifici nazionali dell'Associazione italiana celiachia (Csn-Aic).

Un esempio? Si può cominciare citando le infezioni come quelle da Rotavirus o da Adenovirus e altri ceppi virali, così come gastroenteriti di natura batterica contratte dopo un viaggio in paesi con condizioni igieniche non ottimali o infezioni da parassiti. "Fra gli altri fattori ambientali in grado di provocare lo sviluppo della celiachia in soggetti geneticamente predisposti – prosegue Volta – bisogna ricordare la fase del puerperio dopo una gravidanza trascorsa in modo del tutto regolare o stress legati a gravi dispiaceri (per esempio lutti famigliari) o a interventi chirurgici".

Gli esperti di celiachia sono in grado di citare esempi di questo tipo a decine, conclude l'esperto, dicendo: "è chiaro che tutto ciò non fa altro che confermare che per il manifestarsi della patologia è necessario un habitus genetico ben definito su cui agiscono fattori ambientali in grado di far insorgere la celiachia in qualsiasi età della vita, anche in quella geriatrica".

Roberta Ragni

Leggi anche:

Pane per celiaci? Si fa con la polpa di arance

Besciamella: ecco la ricetta vegan e senza glutine

© Copyright 2009-2013 - wellMe.it è supplemento di GreenMe.it è Testata Giornalistica reg. Trib. Roma, n° 77/2009 del 26/02/2009 - p.iva 09152791001

Top Desktop version